Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Assemblea annuale Confcommercio

Pambianchi ''l'uscita dalla crisi č ancora lunga''

“Concertazione”: è la parola d’ordine che risuona più e più volte nella sede romana di Conformercio. A partire dal presidente, Cesare Panbianchi, che rilancia un tavolo negoziale tra imprese e politica. L’inquilino di casa offre agli ospiti “ottimismo”. Perché di ottimismo ha bisogno il paese per uscire dalla crisi, che viene da lontano ma morde anche qui. Certo l’economia nel Lazio ha retto meglio all’onda d’urto giunta da oltre Atlantico.

E i numeri lo dimostrano: il Lazio, dice, è una delle poche regioni dove il rapporto tra natalità e decesso delle imprese registra un saldo positivo. Ottimismo sì ma non troppo: la tempesta è alle spalle, ma l’uscita dal tunnel, scandisce, sarà “lunga” mentre  la spinta recessiva resta ancora un “bollettino da guerra”. 

"L'uscita dalla crisi è ancora lunga, anche se l'attività di impresa ha retto nel Lazio meglio che nel resto d'Italia -ha detto Pambianchi- siamo una delle poche regioni con un saldo positivo tra imprese iscritte e impresecessate con 9.563 nuove aziende a fronte di 6.664 cessate"

Di concertazione, insiste Panbianchi, la città ne ha tanto più bisogno ora che la riforma di Roma Capitale sta andando in porto, con tutto il corollario di funzioni e risorse devolute alla città eterna.  E di coesione sociale parla anche il presidente della regione Piero Marrazzo, convinto che dalla crisi si esca solo con l’unità e il dialogo,  al di là dei veleni che animano i palazzi della politica.

[08-07-2009]

 
Lascia il tuo commento