Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Shakespeare in globe!

Nel teatro elisabettiano di Villa Borghese ritornano le commedie dell’immortale scrittore

Ritorna la stagione shakespeariana al Globe Theatre di Roma, con ''Shakespeare in Globe!''. ''Il Mercante di Venezia'', programmato fino al 12 luglio e diretto da Loredana Scaramella, aprirà la rassegna promossa dall'Assessorato alla Cultura di Roma.

Questo classico mette in scena lo scontro etico, sociale e culturale, la dimenticanza e l'intolleranza da parte dei figli alle leggi dei padri, il conflitto fra amicizia e amore, la generosità e la bellezza contro il dovere, l'egoismo, il rigore e la competizione, tutti temi sempre attuali molto cari a Shakespeare. A Venezia, dove è la classe dei mercanti ad essere ''principesca'', il commercio è la zona di eccellenza e l'aristocrazia si occupa di tutelarla con leggi che difendano gli affari. La Repubblica per questo è tollerante con gli stranieri ed offre ospitalità al mondo eterogeneo dell'epoca. Ma quando uno straniero tocca i privilegi di un mercante, rispettando la legge e portandola alle sue estreme e paradossali conseguenze, allora la legge deve flettersi alla necessità di salvare il Mercante. E l'etica inflessibile dell'Ebreo Shylock, che non conosce mediazione nè perdono, punta il dito sulla parzialità della legge veneziana e fa apparire quasi strumentale il discorso della clemenza e del perdono che rende la cattolica Venezia più elastica nelle sue sentenze, ma assai poco affidabile. Shylock è un ebreo nel senso più antico del termine (ibril ''colui che vive al di la' del fiume'') quindi l'Altro in tutte le sue accezioni, l'Altro verso cui la Legge fatica ad essere giusta.

I prossimi spettacoli in programma: ''Troppu trafficu ppi nenti'' di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale dal 14 al 22 luglio; ''Sogno di una notte di mezza estate'' per la regia di Riccardo Cavallo dal 25 luglio al 2 agosto; ''Othello'' con la regia di Daniele Salvo e la traduzione di Salvatore Quasimodo dal 7 al 14 e dal 18 al 30 agosto e, infine, ''La Bisbetica domata'' per la regia di Marco Carniti (traduzione di Masolino D'Amico) dal 4 al 20 settembre.

[07-07-2009]

 
Lascia il tuo commento