Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Violentata nel garage di casa

ecco l'identikit dell'aggressore

E’ stata aggredita di nascosto, minacciata alle spalle con un coltello e costretta a subire le violenze senza poter chiedere aiuto. E’ successo in un garage in via Sommer, nella zona di Tor Carbone a pochi metri dalla via Ardeatina.

La vittima della violenza sessuale è una ragazza romana di 21 anni, una studentessa che rientrava con la sua auto dopo una serata passata con gli amici.

Intorno alle 3 di notte, dopo aver superato la discesa che porta al garage interno della palazzina, la giovane è stata aggredita da un uomo che parlava italiano e aveva il volto coperto da un passamatogna. L’episodio sarebbe molto simile a quanto avvenuto lo scorso 4 giugno alla Bufalotta, anche in quell’occasione la vittima fu aggredita da un uomo che parlava italiano e indossava un passamontagna.

Nel quartiere, composto da villini residenziali, la gente è sotto shock, reagisce violentemente o rimana senza parole.

La traccia dell'identikit riportato dalla polizia indica un uomo tra i 30 e i 40 anni con l'accento romano e alto circa 1 metro e 75. Secondo la ricostruzione degli investigatori l'uomo avrebbe tappato la bocca della ragazza con nastro isolante. La giovane ha subito violenza sessuale ma non percosse e il suo aggressore non le ha rubato il cellulare.

Intorno alle nuove palazzine di Tor Carbone, costruite meno di 10 anni fa, c'è molto verde, è un'area adiacente al parco dell’Ardeatina. Una zona residenziale,  privo di negozi e dove abitano tutte famiglie benestanti.

All'entrata dei garage dove è stata stuprata la ragazza c'é un cancello elettronico e all'interno, in un angolo, una telecamera che potrebbe aver rispreso l’aggressore. Ogni singolo box è collegato alla relativa abitazione con una porta interna.

"Esprimo tutta la mia solidarietà alla ragazza che è stata vittima di una violenza la scorsa notte a Tor Carbone. -ha detto Alemanno - L'amministrazione si impegnerà a darle tutto il supporto necessario in questo difficile momento".

"La similitudine con il precedente caso della Bufalotta - ha aggiunto il sindaco - ci indica che a Roma potrebbe essere in 
azione uno stupratore seriale che si apposta nei garage e aggredisce ragazze indifese".  

"Mi auguro che la magistratura metta gli inquirenti in condizioni di poter attuare tutte le azioni investigative   necessarie ad un indagine così specifica e delicata. E'  necessario assicurare alla giustizia questo pericoloso criminale nel più breve tempo possibile  - conclude Alemanno - senza che possa mettere in pericolo l'incolumità di altre donne".

 
 

[03-07-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "il luogo dello stupro"
 
 
  CORRELATE