Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Delitto Olgiata

il giudice ordina nuove indagini

la contessa Alberiga Della Torre

Bisognerà svolgere accertamenti, con un sostanziale riesame di tutti i reperti e delle fotografie, e nessuna archiviazione delle posizioni di carico di Winston Manuel e Roberto Iacono. Lo ha deciso il gip Cecilia Demma chiamata a pronunciarsi sulla richiesta di archiviazione del fascicolo dei due indagati nell'ambito dell'inchiesta dalla morte della contessa Alberica Filo della Torre, trovata morta il 10 luglio del 1991 nella sua villa all'Olgiata.

Il gip cecilia demma ha dato sei mesi di tempo ai pm titolari dell'inchiesta di fare ulteriori accertamenti che lo stesso giudice ha scrupolosamente elencato.

Al tempo del delitto i due erano persone abituali della contessa: il primo, il filippino Emanuel, ci lavorava come domestico; Iacono è invece il figlio dell'insegnante di inglese dei due figli della Filo Della Torre.

La richiesta di archiviazione era stata presentata dopo l'esame del dna effettuato sulla macchia di un fazzoletto ritrovato sulla scena del delitto: dna che non corrisponde a nessuno dei due indagati.

Che resteranno tali almeno fino ai prossimi accertamenti, gli ultimi, forse, su un delitto che dopo 18 anni appare sempre più irrisolvibile.

[25-06-2009]

 
Lascia il tuo commento