Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ballottaggi nel Lazio

pareggio Pd - Pdl, al centrosinistra Rieti al centrodestra Frosinone

Apparentemente la sfida elettorale nel Lazio, per i ballottaggi, è finita 1 a 1, con il PD che si riconferma alla Provincia di Rieti e il PDL che si afferma in quella di Frosinone.

In entrambi i casi l’UDC era alleato con il centro-sinistra, ma se a Rieti l’accordo è stato decisivo per la rielezione di Fabio Melilli (che ha raggiunto il 53,1% contro il 46,9 del suo avversario di centro-destra Chicco Costini) a Frosinone non è  bastato per far eleggere il democratico Gianfranco Schietroma che si è fermato al 48,9% e Antonello Iannarilli del PDL ha conquistato la provincia della Ciociaria dopo 15 anni di amministrazione di centro-sinistra con il 51,8  dei consensi.

Il Popolo della Libertà si afferma anche in due dei tre Comuni maggiori della regione. A Fonte Nuova, dove Graziano Buò è stato eletto sindaco con il 58,4 dei voti, contro il 41,5 raccolto da Agostino Durantini del PD. E a Guidonia, dove la spaccatura a sinistra e la successiva costituzione di due liste (di cui una ufficiale di centro sinistra e l’altra capeggiata dall’ex sindaco, fino a pochi mesi fa militante nelle fila del PD) ha portato alla elezione di Eligio Rubeis (PDL) con il 51,9%, mentre Michele Pagano è rimasto al 48,1.

Inaspettato, invece, il risultato ad Aprilia. Nella cittadina pontina una lista civica di sinistra, ma senza Partito Democratico e IDV ha dato la vittoria a Domenico D’Alessio con il 67,4, lasciando Ilaria Bencivenghi del PDL al 32,6%.
Per Andrea Augello del PDL il centrodestra nel Lazio si è affermato travolgendo i propri competitori, nonostante ciò, è necessario mantenere una porta aperta con l’UDC.

Per il segretario regionale del PD Roberto Morassut il voto per i ballottaggi dimostra che esistono le condizioni per uno sviluppo vincente della coalizione di centrosinistra in raccordo con l’UDC. L’asse, dunque, si è già spostato verso le regionali dell’anno prossimo, con l’UDC ago della bilancia.

[23-06-2009]

 
Lascia il tuo commento