Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Gheddafi in visita a Roma

ecco l'agenda del leader libico

Ecco l'agenda del leader libico Gheddafi in visita a Roma. Il colonnello libico è accompagnato da una delegazione di oltre 300 persone, Gheddafi è arrivato in città alle 11 circa. All'areoporto è stato accolto da Berlusconi, poi andrà al Quirinale per un incontro con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Nel pomeriggio, di nuovo a palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, con il quale saranno firmati una serie di accordi. Presente il ministro degli Esteri Franco Frattini. Dopo la conferenza stampa, alle ore 19, seguirà una cena a porte chiuse a Villa Madama.

Per la mattina di giovedì è previsto invece l'incontro in Senato con il presidente Renato Schifani, seguito dall'incontro-dibattito con studenti e docenti dell'Università la Sapienza, mentre nel pomeriggio Gheddafi salirà in Campidoglio per incontrarsi con Alemanno. Il colonnello ha annunciato anche che dall'Aula Giulio Cesare si affaccerà sulla piazza michelangiolesca e pronuncerà un discorso di una ventina di minuti.

Venerdì, ultimo giorno della visita, sarà la giornata dell'incontro con Confindustria con il presidente Emma Marcegaglia e gli imprenditori italiani. A mezzogiorno è previsto invece che Gheddafi vada all'Auditorium della Musica, dove lo aspetterà il ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna e 700 donne esponenti del mondo imprenditoriale, politico e culturale italiano

Nel pomeriggo di venerdì, il colonnello vedrà invece il presidente Gianfranco Fini alla Camera.

Terminata la parte ufficiale della visita, il colonnello libico si tratterrà a Roma anche sabato 13. Giornata in cui sono possibili, anche se non confermati, una serie di incontri del leader libico nella gigantesca tenda beduina che ha fatto montare nei giardini di Villa Pamphili, storica dependance del governo italiano. In lista di attesa per incontrare il colonnello ci anche sono gli italiani 'cacciati' dalla Libia nel 1970.

Per l'occasione è stata allestita una tenda beduina, molto richiesta da Gheddafi per il suo staff. La decisione di concedergli lo spazioa villa Pamphili ha scatenato qualche polemica anche tra i residenti.

LE PROTESTE: Gheddafi porta anche proteste: i giovani romani non ci stanno: "Gheddafi, No Camping. La tenda piantala a Villa Certosa". E ancora: "Gheddafi Parking io non posso entrare" seguito dal simbolo del divieto di transito con la foto del leader libico. Sono i volantini affissi domenica dai militanti del collettivo del centro sociale "BlackOut" a Villa Pamphili.

Oggi pomeriggio altra manifestazione contro la visita: con un sit-in e la raccolta delle firme per la petizione sulla Libia, per dire no ai respingimenti e al Trattato Italia-Libia. Manifestazione che inizierà a partire dalle 16:00, alle 18:00 sit in a piazza Farnese per dire no a Gheddafi e alla politica di respingimento degli immigrati clandestini del governo italiano, ci saranno Moni Ovadia e Ascanio Celestini, intellettuali in protesta contro il leader libico.

 
 

[10-06-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE