Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Terminator Salvation

di McG. Con Christian Bale, Sam Worthington

di Svevo Moltrasio

In un prossimo futuro John Connor guida i pochi superstiti umani alla resistenza contro le macchine. In un mondo distrutto dalla guerra, l’arrivo di un nuovo personaggio sembra segnare una svolta..

Nuovo capitolo della saga fantascientifica lanciata da Arnold Schwarzenegger: TERMINATOR SALVATION arriva a sei anni dal precedente, e deludente, film che chiudeva un’ipotetica trilogia. Questo capitolo si propone come un nuovo inizio, per una serie che però rischia di bloccarsi sul nascere visti i risultati deludenti al botteghino. Con un cast completamente nuovo, la regia è affidata a McG – così si fa chiamare – con alle spalle un pessimo curriculum – CHARLIE’S ANGELS.

Ci risiamo: con ancora STAR TREK nelle sale, ecco un nuovo esempio di riciclo hollywoodiano. Il riavvio del franchise di TERMINATOR è passato anche per il piccolo schermo, con una serie televisiva che però non ha riscosso consensi in patria. Su che ingredienti hanno puntato per la nuova puntata cinematografica? Per la prima volta la storia è ambientata in quel futuro apocalittico appena intravisto nei film precedenti. Nei giorni in cui umani e macchine si combattono senza esclusione di colpi, dove le grandi città americane sono solo cumuli di macerie. Ovviamente non mancano esplosioni ed inseguimenti fracassoni.

McG si sbizzarrisce in virtuosismi grazie alle tecniche sempre più sofisticate che permettono impensabili piani sequenza – e torna alla mente I FIGLI DEGLI UOMINI -. Anche questa volta, il cinema americano conferma di avere una linfa miracolosa. Capace di auto rigenerarsi, perfeziona le tecniche di ripresa aggiornando le storie che diventano un’interessante riflessione sull’evoluzione del mezzo cinematografico con richiami e omaggi indovinati – c’è anche un’apparizione della macchina Schwarzy -. Qui funziona perfettamente, pur senza particolari novità, l’atmosfera crepuscolare e i personaggi sono più curati del solito – su tutti il nuovo arrivato Marcus -. E l’intramontabile contrapposizione tra l’uomo e la macchina si fa più interessante.

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - McG - Bale - Worthington - remake
 

[09-06-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE