Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Elezioni europee 2009
 
» Prima Pagina » Elezioni europee 2009
 
 

Elezioni europee/14

Continua la presentazione delle liste della circoscrizione Centro

di Filippo Pazienza

 

LISTA COMUNISTA E ANTICAPITALISTA

VINCENZO SIMONI: (cenni biografici tratti da unaltraeuropa.eu) Sono nato a Rovigno d’Istria nel 1937. Mio padre, marittimo, dopo l’ 8 settembre 1943, come altri giovani istriani, si unisce ai partigiani. Arrestato nell’autunno del ’44 dai nazisti, sfugge alla fucilazione ma è deportato in un lager in Germania.
All’inizio degli anni ’50 i durissimi conflitti del dopo guerra in una regione tormentata e divisa costringono la mia profuga famiglia a “oltrepassare” il confine jugoslavo. Dopo tre anni di permanenza nelle baracche dell’ex lager di Laterina è assegnataria di un alloggio popolare in un rione di Firenze, situato al fianco delle Officine del Nuovo Pignone. All’inizio degli anni ’60, con intatte convinzioni sociali, sono tra i propugnatori della lotta nazionale per la libera ammissione degli studenti medi in tutte le facoltà universitarie e, socialista di sinistra, studente di Scienze Politiche, nel 1961 risulto il primo degli eletti in un consiglio studentesco di facoltà, in cui spadroneggiavano i Sartori e gli Spadolini. Dopo la laurea e un duro periodo di precariato ho insegnato geografia economica negli istituti professionali di Firenze. Consigliere comunale a Firenze dal 1985 al 1990 per Democrazia Proletaria, da sempre attivista a pieno tempo nell’Unione Inquilini, vengo eletto nel 1997 suo segretario nazionale e nel congresso del 2009 suo  presidente. Dal 2003 sono iscritto al Prc. E’ costante il mio impegno militante per la difesa del diritto alla casa come diritto alla vita, per lo sviluppo dell’edilizia residenziale pubblica e la salvaguardia dei diritti sociali degli assegnatari; intransigente e documentata la contestazione delle connivenze di troppi amministratori comunali e regionali con le lobbies finanziarie - immobiliari. Nell’ultimo decennio all’interno dell’Unione Inquilini ho sostenuto la costituzione del settore dei Proprietari Utenti Prima Casa, sempre più oppressi da esosi mutui ed ho promosso la petizione nazionale per l’abrogazione dell’ICI sulla prima casa. Con l’Unione Inquilini ho partecipato nel luglio 2001 alle contestazioni del G8 a Genova e successivamente a tutti i Social Forum Mondiali ed Europei.  Sono direttore responsabile del sito www.unioneinquilini.it

LUIGI TAMBORRINO: (cenni biografici tratti da unaltraeuropa.eu) nato a ROMA (RM) il 5 marzo 1969. Fondatore del centro sociale Rialto e impegnato nel coordinamento della scena indipendente contemporanea del Lazio. Si è occupato della pianificazione urbanistica della capitale e del suo sistema ambientale. Fondatore delle associazioni Città di Roma e Campo Trincerato Roma, nata per il riuso del patrimonio militare dismesso. Organizzatore del movimento delle Tute Bianche, della Sinistra verde e attivista del Forum Ambientalista. Crede nel progetto della Sinistra Europea. "La mia candidatura al parlamento europeo nasce dalla volontà di contribuire ad eliminare quella anomalia tutta italiana che vede una parte consistente e viva del paese senza rappresentanza politica".

LISTA BONINO-PANNELLA

RITA BERNARDINI: nata a Roma, il 27 dicembre 1952, è una politica italiana già segretaria di Radicali Italiani e ora deputata della delegazione Radicale nel Partito Democratico. Giovanissima, si avvicina ai Radicali di Marco Pannella nel 1975, poco dopo la vittoria del "NO" al referendum per l'abolizione della legge sul divorzio (1974), che consentì al Paese di mantenere la legge approvata tre anni prima dal Parlamento. In quel periodo il Partito Radicale aveva portato all'attenzione dell'opinione pubblica anche la battaglia "contro l'aborto clandestino e di massa" per la depenalizzazione del reato di aborto. È in questo clima di grande mobilitazione che Rita Bernardini si accosta all'attività politica, lavorando serratamente alle campagne referendarie del 1977 e del 1981. Nel 1976 costituisce il FRI (Fronte Radicale Invalidi) per l'affermazione e la tutela dei diritti delle persone portatrici di handicap, conducendo una campagna per il superamento delle barriere architettoniche. Nel 1977, a fronte del divieto di manifestare imposto dall'allora Ministro degli Interni Francesco Cossiga, organizza disobbedienze civili assieme agli invalidi in carrozzella, costruendo scivoli in cemento davanti agli uffici pubblici o aperti al pubblico. Nel 1981 inizia a collaborare con l'agenzia di Stampa Notizie Radicali e nel contesto della campagna del Partito Radicale contro lo sterminio per fame nel mondo, fonda l'agenzia settimanale "Azione Sopravvivenza". Fa il suo ingresso a Radio Radicale nel gennaio del 1983 e vi collabora, anche come vicedirettrice, fino alla fine del 1991, quando assume il coordinamento della raccolta delle firme per nove referendum. Dopo essere stata presidente del consiglio generale del Coordinamento Radicale Antiproibizionista (Cora), dà vita al Movimento dei Club Pannella-Riformatori di cui diventa segretaria nazionale, coordinando la campagna dei 20 referendum del 1995. Negli anni successivi il suo impegno preminente è quello sul versante dei diritti civili e politici, attraverso l'organizzazione di innumerevoli azioni di disobbedienza civile, scioperi della fame, sit-in, presidi non violenti e walk-around. In occasione della campagna referendaria del 1995, porta avanti uno sciopero della fame di 38 giorni contro l'ostruzionismo dei mezzi d'informazione lamentato dai radicali, che si conclude con la manifestazione dei 'nudi' al Teatro Flaiano e anima alcune distribuzioni di hashish, nel 1995 e nel 1997. Nel 1998 organizza il più numeroso sciopero della fame che si sia mai tenuto in Italia "per la libertà, la legalità dell'informazione e per la vita di Radio Radicale", cui hanno preso parte oltre 10.000 persone. Nel 1999 coordina la raccolta delle firme per i 20 referendum promossi dalla Lista Emma Bonino. Nel settembre del 2002 è tra i fondatori dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà della ricerca scientifica, di cui sarà segretario. Dopo aver lasciato a Marco Cappato la guida dell’Associazione Luca Coscioni, gli anni che vanno dal 2003 al 2006 la vedono impegnata nel difficile ruolo di tesoriera dei Radicali Italiani, in un momento di grande difficoltà per tutta l'area radicale. Il Congresso del novembre 2006 la elegge a larghissima maggioranza segretaria del movimento, terza donna nella storia del Partito Radicale a ricoprire l'incarico. Sale nuovamente alla ribalta delle cronache nell'agosto del 2007, quando afferma che la crescita delle attività di compravendita di esercizi commerciali e di immobili di locali nel centro della città di Roma possano essere iniziative di riciclaggio dei proventi illeciti del mercato degli stupefacenti da parte della criminalità organizzata, in particolare napoletana. Tali affermazioni suscitano polemiche, per via del loro tenore, ritenuto razzista. Nell'aprile 2008 è stata eletta alla Camera dei Deputati, nelle liste del Partito Democratico, all'interno della delegazione Radicale nel PD. Il 29 giugno 2008, al congresso di Radicali Italiani, non si ricandida segretaria; verrà quindi eletta segretaria Antonella Casu. Come deputata dedica la sua attività principalmente al tema della giustizia, su temi come l'abolizione dell'obbligarietà dell'azione penale, sulla responsabilità civile dei magistrati, sulla riforma in senso uninominale del sistema elettorale del Consiglio Superiore della Magistratura. Su questi temi il 29 settembre 2008 ha inoltre organizzato con Emma Bonino e Giuseppe Rossodivita una conferenza nazionale. (Fonte wikipedia)

GIANFRANCO SPADACCIA: nato a Roma il 28-02-1935. È stato uno dei protagonisti in Italia delle lotte per i diritti civili e i diritti umani. Nato nel 1935, laureato in giurisprudenza, giornalista ed uomo politico, è stato nel 1955 tra i fondatori del Partito Radicale, di cui è stato più volte segretario e parlamentare: segretario nel ’67 e nel ’68 e poi dal 1974 al 1976 (gli anni del referendum sul divorzio e dell'ingresso per la prima volta dei Radicali in Parlamento), presidente del consiglio federale dal ’76 al ’78. Nel 1975 il suo arresto per disubbidienza civile come segretario del Partito, insieme a quelli di Adele Faccio e di Emma Bonino, spianò la strada all'abolizione del reato d'aborto e alla approvazione della legge 194. Fu eletto senatore radicale nel 1979, deputato nel 1983, di nuovo senatore nel 1987. Dopo alcuni anni di lontananza dall'impegno politico attivo, è tornato a impegnarsi nell’Associazione Luca Coscioni, nel Partito Radicale transnazionale, nella Rosa nel Pugno e in Radicali Italiani. Fa parte della direzione dell’Associazione Coscioni e della Giunta esecutiva di Radicali Italiani, di cui è stato in precedente membro della Direzione. Dal 2006 al 2008 è stato Garante delle persone private della libertà per il Comune di Roma. È direttore responsabile di «Agenda Coscioni», il mensile dell’Associazione. (Fonta radicali.it)

LISTA MPA-ALLEANZA DI CENTRO-LA DESTRA

STEFANO TODINI: Nato a Magliano Sabina (RI) il 06.11.1959. Presidente di FENAPI Interregionale Italia Centrale, comprendente le regioni Lazio, Umbria, Abruzzo, Toscana, Marche. Presidente del Consiglio di Amministrazione della società ATHENA S.r.l. – società fiduciaria. Iscritto all’Ordine provinciale di Rieti dei Consulenti del Lavoro n. 148. Dal 1983 Studio commerciale, fiscale e del Lavoro in Magliano Sabina (RI). (Fonte todinistefano.it)

ALDO TRACCHEGIANI: Nato a Narni nel 1958 è sposato e padre di due figli. Da quindici anni è residente a Spoleto. Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1985, ha conseguito la specializzazione in angiologia nel 1992. E’ stato docente di flebologia alla Scuola della nuova medicina di Bologna, e in numerosi master di medicina estetica e scleroterapia. E’ Direttore sanitario dei Poliambulatori medici specialistici e pratica la sua attività tra Umbria e Lazio. Sport preferito la caccia; dal 1994 è presidente del Comitato “Tre Valli” con particolare impegno sui temi della salvaguardia ambientale e della biodiversità. Eletto nell’aprile 2005 alla Regione Umbria con 2713 preferenze, in cui ricopre anche l’incarico di Vicepresidente della commissione Servizi e politiche sociali. Il 26 luglio 2007 ha fondato insieme a Francesco Storace e Teodoro Buontempo il movimento politico “La Destra” di cui è portavoce regionale e membro del Comitato Nazionale. Responsabile settore Caccia ed Aree Protette del Dipartimento Agricoltura ed Ambiente del partito, di cui cura anche l’organizzazione nazionale dal novembre 2008. Vicepresidente del “Club della Palomba” e fondatore del “Comitato 409″. (Fonte tracchegiani.it)

LIBERAL DEMOCRATICI-MAIE

STEFANIA TRABALZA: nata a Terni il 28 giugno 1968, è sposata con Giovanni e ha una bambina di 8 anni che si chiama Martina. Non dimentica mai di dovere la sua formazione culturale ai docenti del Liceo Classico G. C. Tacito di Terni, dove si è maturata nel 1987. Parallelamente agli studi presso la facoltà di Giurisprudenza de La Sapienza di Roma, prosegue il suo cammino artistico diplomandosi in pianoforte presso il Conservatorio F. Morlacchi di Perugia nel 1989. La sua predisposizione all’insegnamento la porta a conseguire le abilitazioni per la scuola media inferiore e superiore e il diploma magistrale presso l’Istituto F. Angeloni di Terni nel 1991. Gli anni che seguono sono per lei molto intensi da un punto di vista artistico e la vedono impegnata in concerti, in concorsi e in corsi di perfezionamento per il pianoforte, la musica da camera e la direzione di coro, altra sua grande passione. Il suo interesse mai sopito per la Giurisprudenza, unito alle sue competenze tecniche, la portano ad eseguire l’informatizzazione dei registri generali della Procura Circondariale di Terni dal 1996 al 1998. L’eccellente capacità di lavoro in collaborazione con più persone, con particolare predisposizione all’attività organizzativa e strutturale, sviluppata attraverso la partecipazione attiva in organismi di natura associativa, la portano nel 2002 alla nomina di Presidente dell’Associazione Culturale Interamna Productions, che si occupa di organizzazione di eventi a livello nazionale e di editoria musicale. Ha sempre seguito con attenzione le vicende della città, osservando con dispiacere il distacco dei cittadini dalla politica e maturando il desiderio di impegnarsi attivamente affinché i ternani possano riappropriarsi di questo strumento indispensabile per dar voce alle proprie esigenze. La scelta di una candidatura alla carica di sindaco è l’unica possibile, in base alle regole elettorali, per rivendicare la completa autonomia di pensiero della lista dei Liberal Democratici, che intendono rappresentare la città di Terni con la voce dei suoi stessi cittadini. Stefania Trabalza è candidata Sindaco di Terni e alle Europee per i Liberal Democratici. (Fonte liberaldemocraticiterni.it)

GIANFRANCO ZICCARO: È nato a Roma il 16 febbraio 1947. E’ sposato con una fisioterapista ed è padre di Andrea e Paolo , con i quali risiede a Roma. Partecipò al recupero dell’Archivio di Stato di Firenze a seguito dell’alluvione come volontario . È stato :

· dirigente nazionale della CNA (Confederazione Nazionale Artigiana) ;

· Presidente Nazionale dell’ECIPA (Ente Confederale Istruzione professionale Artigiana )

· Presidente di una Cooperativa Sociale Abaco Servizi Multimediali;

· In OIS (Olivetti Information Service)

· Presidente di una Cooperativa di servizi Informatici

· Uno degli estensori della proposta di legge popolare sulle Primarie Aperte per Legge

Attualmente :

· Vice presidente Nazionale del COLAP (Coordinamento Libere Associazioni Professionali) www.colap.it ;

· Presidente dell’Istituto di Ricerca IRSL (ISTITUTO RICERCHE E STUDI LEGISLATIVI SOCIO-ECONOMICI E TERRITORIALI Iscritto all’Anagrafe Nazionale degli Istituti di Ricerca );

· Dirigente dell’AIP (Associazione Informatici Professionisti www.aipnet.it ).  (Fonte elezioni.it)

FIAMMA TRICOLORE-DESTRA SOCIALE

MAURO CHIALASTRI: nato a Roma (RM) il 19/01/1965.

ARMANDO CONFORTI: nato a Roma il 07/10/1980.

[06-06-2009]

 
Lascia il tuo commento