Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

RomaPride 2009

polemiche sul percorso

A otto giorni dal RomaPride, il Mario Mieli non cede, e invita tutti a manifestare, il 13 giugno, presentandosi in piazza della Repubblica, lungo un percorso che, in realtà, è stato vietato dalla Questura.

In una nota l'associazione scrive: "Le oltre trenta sigle che compongono il Comitato RomaPride 2009 ribadiscono che il 13 giugno il Pride ci sarà, nonostante le difficoltà e le incertezze che i divieti continuano a creare al regolare svolgimento della manifestazione. Riteniamo che l'appuntamento per tutti e tutte il 13 giugno a Piazza della Repubblica sia ormai improrogabile".

Il Mieli lancia anche "un appello a tutte le forze politiche, ai movimenti, alle associazioni, alla società civile, ad essere vicini alle persone lgbtq in questo difficile momento, sia mostrando solidarietà in questi giorni, sia sfilando tutti/e insieme il 13 giugno. Quando si colpiscono minoranze  o singole persone, limitandone le libertà, in realtà si colpiscono le  libertà di tutti/e. I divieti posti ai percorsi richiesti sono in effetti un modo furbo e burocratico per indebolire il corteo e quindi un attacco sostanziale alla libertà di manifestare, diritto costituzionale e base della democrazia. Per questo sollecitiamo ulteriormente le Istituzioni ad una rapida risposta che permetta la manifestazione secondo quanto ragionevolmente richiesto".

[05-06-2009]

 
Lascia il tuo commento