Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Rapina alla Magliana

si cercano ancora i due complici

Si stringe il cerchio sui componenti della banda che lunedì ha tentato l'assalto a un furgone portavalori in piazza Certaldo alla Magliana.  Da 48 ore gli uomini della Polizia stanno passando al setaccio gli ambienti della criminalità organizzata alla ricerca dei due banditi fuggiti. 

Secondo gli inquirenti, sarebbe al Tuscolano la base della gang della quale facevano parte anche Antonio Di Palma, 57 anni, deceduto nel conflitto a fuoco con le guardie giurate della Securpol, e il 52enne ferito e piantonato all'ospedale di Albano. 

L'uomo è stato interrogato più volte, così come il nipote del Di Palma, nel tentativo di avere informazioni sui due fuggitivi.  Si tratterebbe di professionisti del crimine, dediti anche a traffici di droga e probabilmente autori anche di altri colpi messi a segno negli ultimi tempi in tutta la città. 

Ancora da chiarire, intanto, alcuni momenti della sparatoria che ha seminato il panico tra i molti anziani in fila alla posta per ritirare la pensione. 

Testimoni avrebbero udito 4 o 5 colpi di pistola, di cui, almeno due, sarebbero stati esplosi da parte del vigilante che ha sventato il colpo.  Per decifrare gli ultimi punti oscuri, gli uomini della Squadra mobile, diretti da Vittorio Rizzi, stanno visionando i filmati ripresi dalle telecamere a circuito chiuso dell'ufficio postale.  I banditi indossavano caschi da moto, ma erano forse a volto scoperto, e negli occhi elettronici potrebbero esserci dettagli decisivi per la loro cattura.

[03-06-2009]

 
Lascia il tuo commento