Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Il successo della Notte dei Musei

quasi 200.000 visitatori

I Musei hanno conquistato romani e turisti: per un’intera notte la sana voglia di cultura e sapere ha mosso quasi 200mila persone.

Un successo che probabilmente non si aspettava nessuno, un esperimento che risponde a una nuova politica culturale incentrata sulla volontà di evitare la concentrazione di eventi in un unico appuntamento, stile Notte Bianca, segmentando l’offerta in base a orari ed esigenze diverse.

58 musei aperti fino alle 3, oltre 30 eventi di musica, danza e poesia, tre lectio magistralis: tutto a ingresso gratuito.
Protagonisti i Musei Capitolini che hanno accolto circa 8000 persone: dall’Esedra del Marco Aurelio il sovrintendente ai Beni culturali Umberto Broccoli ha dato il via alla serata con un viaggio letterario tra i versi dedicati alla notte.

Appuntamento speciale al Macro di via Reggio Emila, che ha aperto al pubblico dopo un anno di lavori, nonostante i cantieri siano ancora in corso; il museo, gestito dal nuovo direttore Luca Massimo Barbero, nel 2010 avrà la sala espositiva più grande d’Europa. Per ora vanta una collezione permanente arricchita con nuove opere e due istallazioni speciali: l’opera di Arthur Duff “Love Letters”, che è stata realizzata in esclusiva per la Notte dei Musei, riproduceva con laser monocromatici di colore verde 360 lettere d’amore scritte dai genitori dell’artista. Sarà invece visibile fino al 21 settembre l’opera dell’indiana Hema Upadhyay, metafora del progresso che non sempre è civiltà.

Fila lunghissima anche per accedere ai mercati di Traiano dove sullo sfondo di una città immersa nella luce aranciata della notte, è stato messo in scena lo spettacolo “Le Dee di Roma e il mito dell’acqua” un racconto sulla sacralità dell’acqua che appartiene al mito di Roma, con Paola Saluzzi, Vanessa Gravina e Alma Manera.

[18-05-2009]

 
Lascia il tuo commento