Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Elezioni europee 2009
 
» Prima Pagina » Elezioni europee 2009
 
 

Elezioni europee, la presentazione delle liste

Inizia il viaggio di CR alla scoperta dei candidati nella circoscrizione Centro

La bandiera europea di Filippo Pazienza

Il 6 e 7 giugno prossimi, i cittadini italiani sono chiamati a votare per il rinnovamento del Parlamento Europeo. Dei 785 membri complessivi, sono 72 i deputati che spettano all'Italia. Corriere Romano propone allora un rapido viaggio attraverso liste e candidati che si presentano nella Circoscrizione Centro (Lazio, Marche, Toscana e Umbria). Cercando il massimo della trasparenza (da qui la scelta, ove possibile, di riferirsi direttamente ai siti personali dei candidati), la presentazione parte coi primi primi due candidati (in rigoroso ordine di lista) di Pdl, Pd, Udc, Lega ,Idv e Sinistra e libertà.

 PARTITO DELLA LIBERTA'.

Silvio Berlusconi: nato a Milano il 29 settembre 1936. Coniugato, cinque figli. Risiede a Milano. Laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti. Nel 1962 inizia l'attività nel settore dell'imprenditoria edile. Diventa il primo operatore italiano nella realizzazione di centri residenziali e centri commerciali (Milano 2, Milano 3, il Girasole). Nel 1980 fonda Canale 5, la prima rete televisiva nazionale, a cui si aggiungono Italia 1 (1982) e Rete 4 (1984). Il successo della Tv commerciale gli consente di sviluppare varie iniziative, inserite, come tutte le altre società, nell'ambito della holding capogruppo Fininvest, fondata nel 1978. Nella XII legislatura è stato Presidente del Consiglio dei Ministri dal maggio al dicembre del 1994, stessa carica ricoperta nella XXIV legislatura. Nella XVI Legislatura diviene Presidente del Consiglio dei Ministri per la quarta volta, carica attualmente ricoperta. (Fonte governo.it)

 Roberta Angelilli: 44 anni, romana, laureata in Scienze Politiche con un Master di secondo livello in diritto europeo. Nel 1993 è eletta all'unanimità segretario provinciale di Roma del Fronte della Gioventù, organizzazione giovanile del Msi. Dal 1996 al 1997 e' Presidente provinciale di Azione Giovani, organizzazione giovanile di An. Nel giugno del 1994 è eletta al Parlamento europeo e nel 1999 viene riconfermata per la sua seconda legislatura, arrivando seconda della lista di An subito dopo Fini, con oltre 50.000 preferenze. A Bruxelles è componente della Commissione Libertà Civili, Giustizia e Affari Interni e della Commissione per i Diritti della Donna e l’Uguaglianza di Genere. E' stata promotrice per il Parlamento europeo di Relazioni sulla sicurezza dei cittadini, sulla prevenzione della criminalità, sul risarcimento vittime dei reati, sulla tutela dei minori nell'uso della Tv e di internet, su una Strategia dell’Unione europea sui diritti dei minori e sulla lotta contro lo sfruttamento sessuale dei bambini e la pornografia infantile. (Fonte angelilli.it)

PARTITO DEMOCRATICO. 

David Sassoli (cenni biografici tratta dal sito davidsassoli.it): sono nato a Firenze il 30 maggio del 1956 e sono giornalista del TG1. Ho iniziato a lavorare molto giovane collaborando a piccoli giornali e ad agenzie di stampa. Nel 1985 ho avuto la fortuna di entrare nella redazione romana de "Il Giorno", seguendo i più importanti avvenimenti di cronaca e di politica. Nel 2007 sono diventato vice direttore del TG1 e responsabile dei programmi di approfondimento "TV7" e "Speciale TG1".
In tutti questi anni sono stato spesso invitato da università e centri studi per conferenze sui problemi dell'informazione e della politica. Ho collaborato anche a molti settimanali e quotidiani e per due anni ho curato una rubrica settimanale sulle pagine fiorentine del Corriere della Sera. Dal 2004 al 2007 sono stato presidente dell'Associazione Stampa Romana, il sindacato dei giornalisti del Lazio e sono fra i fondatori dell'Associazione "Articolo 21", movimento di difesa della libertà di stampa.

Leonardo Domenici (cenni biografici tratti da leonardodomenici.it): sono nato il 12 luglio 1955 a Firenze dove ho sempre vissuto. Mi sono laureato in Filosofia morale all’Università degli Studi della mia città. Ho una figlia, Barbara, di 16 anni e mi sono sposato con Geraldina Fiechter il 28 ottobre del 2000. La mia attività politica è iniziata a Firenze nel 1976. Nel 1994 sono stato eletto per la prima volta deputato nel collegio del Chianti-Valdarno e confermato, nel 1996 come candidato della coalizione dell'Ulivo. Come parlamentare ho fatto parte della Commissione Affari Costituzionali. Sono stato eletto Sindaco di Firenze al primo turno il 13 giugno 1999. Dal 18 gennaio 2000 sono Presidente dell'Associazione Comuni Italiani. Nel poco tempo libero che la vita di sindaco lascia leggo molto, soprattutto saggi e romanzi e vado al cinema. Ascolto musica classica, ma mia figlia Barbara mi fa spesso ascoltare anche rock. Sono molto tifoso della Fiorentina.

UDC. Carlo Casini: nato a Firenze il 4 marzo 1935. Coniugato, ha quattro figli. Risiede a Firenze. È laureato in giurisprudenza. Entra in magistratura nel 1961. Dal 1963 al 1966 ricopre l'incarico di Pretore ad Empoli e dal 1966 al 1979 è Sostituto procuratore della Repubblica a Firenze. Esercita le funzioni di Consigliere presso la Suprema Corte di Cassazione dal 1999 al 2003. È docente di diritto internazionale, di diritti umani e di bioetica presso il Pontificio Ateneo Regina Apostolorum di Roma dal 2002. È iscritto all’Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro. Appartiene al Gruppo del Partito Popolare Europeo (Democratici Cristiani) e dei Democratici Europei. In veste di Deputato del Parlamento nazionale ha fatto parte della Commissione giustizia per quattro legislature. È stato Parlamentare europeo dal 1984 al 1999 e lo è attualmente. È membro della Commissione giuridica e membro sostituto della Commissione per i diritti dell’uomo. È membro della Delegazione per le relazioni con i paesi del Mashrek e membro sostituto della Delegazione all'Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE. È stato eletto Deputato al Parlamento nazionale nel 1979, 1983, 1987 e 1992, nella Circoscrizione Firenze-Pistoia. Eletto al Parlamento Europeo nel 1989 e nel 1994, nella lista del Partito Popolare Italiano, nella Circoscrizione Centro. (fonte sito personale dell'On. Casini - http://217.133.42.123/)

Luciano Ciocchetti: nato a Roma il 3 marzo 1958. Eletto consigliere comunale di Roma dal 1989 al 1993 lavora in commissione servizi sociali per ampliare i servizi alla persona, per sostenere le attività del volontariato e in commissione sport e cultura impronta la propria politica a favore dell’impiantistica sportiva romana per meglio far svolgere la pratica sportiva dilettantistica. Nel 1997 viene eletto nuovamente consigliere comunale di Roma e nominato Presidente della Commissione Consiliare Politiche Sociali, Servizi alla Persona e alla Sanità. Nel 2005 viene rieletto consigliere regionale dell’Udc e poi segretario regionale, per tornare alla Camera dei Deputati nel 2006. La sua attività politica parlamentare tocca tematiche diverse: dallo spettacolo alla sanità, dallo sport al sociale, fino all’istruzione e al mondo della scuola. Nel 2008 viene candidato a sindaco di Roma proprio per la profonda conoscenza del territorio mettendo al centro del suo programma la lotta al degrado, alla criminalità, al commercio abusivo. Propone un piano per l’emergenza abitativa, maggiore attenzione verso le periferie e più investimenti per le infrastrutture. (fonte lucianociocchetti.com).

Il Parlamento europeoIl Parlamento europeo

LEGA NORD.

Umberto Bossi: nasce a Cassano Magnago, in Provincia di Varese, il 19 settembre del 1941. Nel 1989, decide di creare un grande Movimento federalista, riuscendo ad ottenere l’unione delle varie leghe regionali presenti allora in alcune Regioni del Nord. Così, il 4 dicembre 1989, nasce la Lega Nord della quale è nominato Segretario Federale, carica che ricopre tuttora. Nel 1987 viene eletto per la prima volta Senatore. Successivamente, nelle elezioni del 1992, 1994, 1996, 2001 e  2006 è eletto deputato. (Nel 1992 porta a Roma 80 parlamentari e ben 180 nel 1994, nel 2006 opta per Bruxelles). A seguito della elezione del 2001, entra a far parte del 2° Governo Berlusconi come Ministro senza portafoglio per le “Riforme Istituzionali e la Devoluzione”, incarico che ricoprirà dal 10 giugno 2001 al 18 luglio 2004. È anche eletto al Parlamento Europeo nel 1989, 1994,  1999.E’ eletto nuovamente al Parlamento europeo nelle elezioni del 12 e 13 giugno 2004. Punti fermi della sua battaglia politica sono il federalismo e la devoluzione, la lotta contro la burocrazia, contro lo statalismo e il centralismo e contro l’immigrazione clandestina. Nel 2008, con le elezioni politiche anticipate del 13 e 14 aprile, Umberto Bossi è eletto deputato alla Camera e lascia l’incarico di parlamentare europeo. Ricopre il ruolo di Ministro per il Federalismo nel Governo Berlusconi. (Fonte governo.it).

Mario Borghezio: nato il 3 dicembre 1947 a Torino. Laureato in giurisprudenza, è iscritto all'Albo Avvocati dal 1977. Consigliere comunale di Torino (1990-2001), Deputato nazionale (1992-2004), Sottosegretario alla Giustizia (1994), è poi Deputato al Parlamento europeo (dal 2001). (Fonte europarl.europa.eu).

ITALIA DEI VALORI. Antonio Di Pietro (cenni biografici tratti da antoniodipietro.com): sono nato a Montenero di Bisaccia (Campobasso) il 2 ottobre 1950. Risiedo  a Curno, in provincia di Bergamo. Sono sposato, ho tre figli e sono nonno. Nel 1973 sono tornato a lavorare in Italia come impiegato civile dell’Aeronautica Militare. Ho ripreso gli studi e nel 1978 mi sono laureato in giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano. Nel 1981 sono entrato in magistratura e, dopo un periodo di pratica, sono stato assegnato con funzioni di Sostituto Procuratore alla Procura di Bergamo. Nel 1985 sono stato trasferito alla Procura di Milano con funzione di Sostituto Procuratore e mi sono occupato di inchieste riguardanti la criminalità organizzata ed i reati contro la Pubblica Amministrazione.  E’ di questi anni l’inchiesta Mani Pulite. Nel maggio 1996 sono stato nominato Ministro dei Lavori Pubblici del Governo Prodi. Dal novembre 1997 al 2001 sono stato Senatore della Repubblica, eletto nella circoscrizione del Mugello. Dal giugno 1999 al 2006 sono stato Parlamentare europeo svolgendo funzioni di Presidente di Delegazione del Parlamento europeo dapprima per le relazioni con il Sud America, poi per l’Asia centrale ed infine per il Sudafrica. Nel 2000 ho fondato il partito Italia dei Valori, di cui attualmente sono Presidente esecutivo. Alle politiche del 2006 l’Unione vince le elezioni e Italia dei Valori diviene, all’interno della coalizione del centrosinistra guidata da Romano Prodi, il quarto partito di governo con 20 deputati alla camera e  5 senatori. Al sottoscritto viene affidato il Ministero delle Infrastrutture.

Niccolò Rinaldi (cenni biografici tratti da niccolorinaldi.it): nato a Firenze nel 1962, a scuola m'impegnavo con i gruppi di aiuto ai paesi del sud del mondo e con le organizzazioni studentesche, militando anche nelle fila della Federazione Giovanile Repubblicana. Mi sono poi laureato in Scienze Politiche con una tesi sull'economia di strada di Dakar, frutto di una ricerca sul campo in Senegal. In Africa ho studiato come in un paese povero ci s'ingegna per lavorare e proprio a Dakar ho visto che il futuro è di quei giovani che credono nel proprio destino e sanno opporre un sorriso alle difficoltà della giornata. Nel 1991 ho lasciato le Nazioni Unite per cominciare a lavorare al Parlamento Europeo, come consigliere politico. Nel 2000, attraverso una selezione interna, sono divenuto uno dei Segretari generali aggiunti, credo uno dei più giovani funzionari con questo grado di questa istituzione. Al parlamento ho sempre lavorato presso il gruppo dei liberal-democratici europei, la famiglia laica ed europeista alla quale fa riferimento anche l'Italia dei valori.

SINISTRA E LIBERTA'.

 Giuliana Sgrena (cenni biografici tratti da sinistraeliberta.it): nata a Masera (Vb) il 20 dicembre del 1948, Ho deciso di candidarmi per contribuire all’affermazione di una lista che vuole dare rappresentanza a una grande parte della sinistra che in questo momento ne è priva. Per la prima volta ho deciso di accettare una candidatura perché si tratta di elezioni europee e penso di poter portare a Strasburgo l’esperienza accumulata in molti anni di giornalismo (de il Manifesto) dedicato alla politica internazionale e in particolare ai conflitti che insanguinano il Medio oriente, l’Iraq, l’Afghanistan e la Somalia. La pace nel Mediterraneo era l’obiettivo del movimento pacifista, fin dal suo esordio all’inizio degli anni ‘80, quando ho partecipato alla costruzione dei comitati per la pace. Inoltre la mia frequentazione dei paesi musulmani mi ha mostrato la condizione di vita delle donne segnata dai furori del fondamentalismo religioso. Da qui è nato il mio impegno contro tutti i fondamentalismi che strumentalizzano la religione a fini politici.

 Nichi Vendola (cenni biografici tratti da sinistraeliberta.it): nato a Bari il 26 agosto 1958, mi sono laureato in Lettere e Filosofia all’Università di Bari con una tesi su Pier Paolo Pasolini. Nel 1972 mi sono iscritto alla Federazione dei Giovani Comunisti, di cui sono stato membro dal 1985 al 1988. Nel 1990 sono entrato a far parte del Comitato Centrale del Partito Comunista Italiano, per me una scuola di intelligenze, una palestra della passione temperata dalla cultura. Un luogo di personalità severe o stravaganti ma tutte convocate a una specie di Olimpo del dibattito culturale. Sono tra i fondatori del Partito della Rifondazione Comunista: il Prc fu una mescolanza di passioni e di storie, un contenitore caotico, eppure necessario. Sono stato eletto alla Camera dei Deputati, per la prima volta, nel 1992 e rieletto nel 1994, nel 1996 e nel 2001. Nell’XI Legislatura ho fatto parte della Commissione Cultura, Scienze ed Istruzione. Nella XII Legislatura della Commissione Giustizia e sono stato nominato Segretario della Commissione Parlamentare Antimafia, di cui nella XIII Legislatura, divento Vicepresidente. Dal 2001 al 2005 ho fatto parte della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici, oltre che della stessa Commissione Parlamentare Antimafia. Nel gennaio del 2005 ho vinto le primarie con cui si sceglieva il candidato del centrosinistra alle consultazioni regionali del 3 e 4 Aprile 2005, in cui poi sono stato eletto Presidente della Regione Puglia. Da allora ho un anello al pollice, regalatomi da un pescatore di Mola di Bari, era la fede di sua madre. Rappresenta per me una specie di matrimonio con il popolo.

[18-05-2009]

 
Lascia il tuo commento