Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Lazio: la Coppa Italia č tua!

Gol di Zarate e Pazzini poi decidono i calci di rigore

La Lazio alza la Coppa Italia. In una sofferta sfida con la Sampdoria, la squadra di Delio Rossi vince ai rigore grazie al tiro decisivo di Ousmane Dabo e guadagna il pass per la prossima Coppa Uefa. Una vittoria che vale, che serve a salvare una stagione che altrimenti sarebbe stata etichettata come anonima, se non come deludente. Mourinho aveva detto di Juventus, Milan e Roma che avrebbero finito la stagione a “zeru tituli”. Non può dirlo della Lazio che una coppa in bacheca in questo 2009 la può mettere.

 

Delio Rossi anche per questa serata dell’Olimpico si affida all’undici che più gli ha dato garanzie nell’ultimo periodo, recuperando in extremis anche Pasquale Foggia e Goran Pandev, con Tommaso Rocchi che si accomoda in panchina. La gara è subito in discesa per gli aquilotti che passano in vantaggio dopo appena 5’ con l’uomo simbolo di quest’annata, Mauro Zarate. L’argentino tira fuori dal sacco ancora una magia con un tiro che si infila sotto al sette. Proteste nel frattempo dei giocatori sampdoriani, poiché l’azione del gol si è svolta con Pazzini a terra a centrocampo. Ledesma al 15’ prova a chiudere i giochi con una punizione su cui Castellazzi è attento.  Ancora il portiere doriano protagonista qualche minuto dopo sventando un tiro di Kolarov e la susseguente conclusione ravvicinata di Pandev. Passata la mezzora i blucerchiati escono dal guscio e alla prima vera occasione pareggiano i conti con Giampaolo Pazzini che raccoglie l’ennesimo assist stagionale di Cassano e batte Muslera.  L’uruguagio si rifà in chiusura di tempo neutralizzando un potente tiro di Cassano.

Ancora il talento barese ad inizio ripresa mette i brividi ai tifosi biancocelesti, ma la sua conclusione è neutralizzata da Kolarov. La gara passa via senza troppi sussulti e mano a mano che si avvicina il novantesimo le due squadre badano a non lasciare varchi che potrebbero rivelarsi pesanti. Stesso copione nei supplementari fino a quando, al 107’, Cassano fa un numero dei suoi entrando in area dalla fascia destra e serve un pallone a pochi passi dalla porta, su cui interviene miracolosamente De Silvestri, anticipando Pazzini, pronto a segnare. Il difensore rischia l’autogol, ma per sua fortuna la sfera esce di poco oltre il palo alla sinistra di Muslera. Dopo 120’ si va ai calci di rigore. Nei primi cinque rigori segnano tutti tranne Cassano e Rocchi, poi decisivo è l’errore di Campagnaro ed il gol di Dabo che regalano la coppa alla Lazio.

Francesco Lanna

Sequenza rigori: Cassano: parato; Ledesma: gol; Palombo: gol; Rocchi: palo; Pazzini: gol; Rozenhal: gol; Gastaldello: gol; Kolarov: gol; Accardi: gol; Zarate: gol; Delvecchio: gol; Lichtsteiner: gol; Campagnaro: parato; Dabo: gol

 

[14-05-2009]

 
Lascia il tuo commento