Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Feisbum

di Murri, Giarrusso, Capone, Rolandi, Sana, Luchetti, Mancini

di Rosario Sparti

Facebook è oggi il social network più noto nel mondo, solo in Italia 8 milioni di persone lo utilizzano. Attraverso luci ed ombre osserviamo con ironia quali siano le conseguenze che possono scaturire da un uso “improprio” di questo mezzo.

Da una idea di Serafino Murri e del produttore Marco Scaffardi arriva ora nelle sale questo instant movie strutturato in sette episodi e quasi altrettanti microepisodi basati sul fenomeno Facebook. Questa struttura cara alla commedia all’italiana ne mutua in un certo senso anche lo spirito antico del castigat ridendo mores, infatti il tono dominante del film è quello legato alla satira di costume.

Un insieme di giovani registi più o meno esordienti tiene le fila di un folto numero d’attori, del piccolo o grande schermo, tra cui Giorgio Colangeli, Corrado Fortuna, Mita Medici, Cecilia Dazzi, Pietro Taricone, Alessia Barela e molti altri ancora.

Come spesso capita per i film ad episodi il risultato è altalenante, non sempre gli  obiettivi sono a fuoco, l’umorismo talvolta è di grana grossa così come la durata sembra essere eccessiva ma va premiato il coraggio dell’operazione. Probabilmente analizzando più in profondità il fenomeno e concentrandosi su una minor quantità di episodi si sarebbe andati più lontano ma ciò nonostante il film riesce nell’intento di farci ridere mentre osserviamo noi stessi. Magari riflessi su un monitor d’un computer.

 

 


Secondo te quanti euro merita??
 

[10-05-2009]

 
Lascia il tuo commento