Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arance alla cocaina

arrestato a Fiumicino olandese di 76 anni

Ha cercato di guadagnare invano l'uscita dal principale aeroporto della capitale, una volta giunto da Buenos Aires. un cittadino olandese di 76 anni, alle prime domande dei militari della Guardia di Finanza ha risposto di essere di rientro nei Paesi Bassi da un viaggio di piacere.

La breve durata del soggiorno in Argentina e quanto dichiarato dal passeggero non hanno però convinto i Finanzieri del Comando Provinciale di Roma che, insieme a personale del Servizio Vigilanza Antifrode Doganale dell'Agenzia delle Dogane, hanno provveduto ad una meticolosa ispezione del bagaglio. Nella valigia, oltre ai vari effetti personali, c'era anche una pesante busta piena di arance che, secondo il passeggero, rappresentavano il necessario apporto vitaminico per i problemi di salute con i quali da qualche tempo era costretto a convivere; pur presentandosi perfettamente integri, gli agrumi
avevano un peso decisamente sproporzionato.

In Sud America, i trafficanti, dopo averli completamente svuotati, avevano inserito all'interno di ogni frutto circa 500 grammi di cocaina, per un peso complessivo di oltre 6 chilogrammi. Dalla droga sequestrata, risultata particolarmente pura, sarebbero state ricavate almeno 50.000 dosi per un valore complessivo, allo spaccio, di circa 5 milioni di euro. L'anziano olandese è stato immediatamente rinchiuso presso il carcere di Civitavecchia con la pesante accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

[30-04-2009]

 
Lascia il tuo commento