Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Alemanno, un anno di governo

il momento più drammatico? L'alluvione

 Il momento più importante del primo anno alla guida del Campidoglio? Il superamento dell'impasse sul bilancio. Quello più drammatico? Il rischio esondazione del Tevere. Quello di maggior gioia? La raggiunta intesa con il Governo. L'unico Rimpianto: "Saremmo voluti partire prima col piano nomadi".

Parola del sindaco Gianni Alemanno che oggi, insieme alla giunta capitolina, ha celebrato i primi 365 giorni da primo cittadino della capitale.

"Il momento più importante è stato quello del bilancio- ha detto Alemanno ai cronisti - perché un anno fa quando sono arrivato non ero in condizione di pagare i dipendenti: oggi con l'aumento del rating dimostriamo che ci troviamo in una situazione più florida degli enti locali di tutta l'Italia".  "Quello più drammatico - ha poi aggiunto - è stato quando temevamo lo straripamento del Tevere, del rischio alluvione che per fortuna non è avvenuto. Abbiamo fronteggiato l'emergenza nel modo migliore". Infine il momento di maggiore gioia: "Quello in cui abbiamo avuto segnali importanti dal Governo e siamo riusciti a mettere d'intesa l'ente locale col governo stesso, presto sarà in Campidoglio il presidente Berlusconi per risolvere le tematiche che riguardano Roma Capitale".

Il sindaco, nel passare in rassegna gli obiettivi che considera raggiunti dalla giunta capitolina, ha tenuto a sottolineare che "questi risultati sono stati ottenuti grazie al lavoro della giunta, dei delegati, degli uffici capitolini e della maggioranza in consiglio comunale. Il dato fondamentale e' che, in un anno -ha detto Alemanno- Roma e' stata tirata fuori dall'emergenza in cui era stata lasciata". 

 CULTURA: Oltre 2 milioni e 400mila visitatori totali a mostre ed eventi culturali promossi dall'amministrazione culturale. Eventi speciali quali il Futuroma (con 400mila partecipanti alla notte futurista), 400 eventi per Roma Città Natale, i festeggiamenti del Carnevale fino al recente Natale di Roma. L'assessore alla cultura Umberto Croppi, intervenuto in aula Giulio Cesare per celebrare il primo anno dell'amministrazione Alemanno, lascia parlare i numeri e le schede sulla cultura capitolina nel periodo. Nei dati forniti dal Campidoglio si legge come per l'Estate Romana (il cui bando è diventato biennale) i finanziamenti siano cresciuti del 35 per cento passando da 2 a 2.7 milioni di euro. Poi i numeri" sulla festa del Cinema, diventata con l'amministrazione Alemanno Festival internazionale del Cinema: -12% nell'edizione 2008 di budget rispetto al 2007, +4,5% di biglietti venduti, +14.5% di incassi, +8.8% di scuole coinvolte.

 AMBIENTE: "Per quanto riguarda le tematiche ambientali -ha detto l'assessore Fabio De Lillo - i numeri parlano chiaro: nel 2009 abbiamo potato una media di 4.200 piante al mese, mentre nel 2007 se ne potavano 1.200 e nel 2006 circa 1.000. Un impegno, quella nella manutenzione del verde che risulta evidente anche dai dati sulle bonifiche ambientali, oltre 500, con 815 tonnellate di rifiuti rimossi".

 

 

 CASA: L'obiettivo principe è quelo della realizzazione di 30mila nuovi alloggi -ha detto l'assessore Antoniozzi - per le categorie più bisognose. Obiettivo di housing sociale per il quale sono stati avviati atti preliminari quali reperimento delle aree, bando per i nuovi ambiti di riserva e acquisizione di aree in piani di Zona. Nel frattempo l'emergenza abitativa è stata gestita con un incremento del 30% delle persone assistite e un contestuale risparmio annuo di 700mila euro.

L'ATTACCO DELL'ESPRESSO ALLA GIUNTA CAPITOLINA - TROPPE ASSUNZIONI -

[28-04-2009]

 
Lascia il tuo commento