Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Button ringrazia la Toyota e vince anche in Bahrain

Terzo Trulli, primi punti per la Ferrari

Jarno Trulli non nasconde la delusione a fine gara. Partito dalla pole (con accanto il compagno Glock per la prima storica doppietta in qualifica della Casa giapponese), ha condotto, malgrado una partenza non perfetta, una buona prima parte di GP, per poi abbandonare forzatamente i sogni di gloria a causa di una strategia azzardata decisa dal suo box, che lo ha tenuto in pista per troppi giri con le gomme dure scarsamente performanti.

L'abruzzese si è dovuto così accontentare del terzo gradino del podio, finendo dietro a Vettel (pure lui rammaricato per un primo giro non certo perfetto in cui ha perso posizioni) e soprattutto all'alfiere della Brawn Gp, che così ha potuto allungare minacciosamente in classifica. Gli altri piloti sono finiti molto staccati.

Tra loro, senza dubbio positive le prove di Hamilton, quarto con una Mclaren in ripresa e Raikkonen il quale, grazie ad una condotta saggia e senza sbavature, ha regalato i primi tre punti alla Ferrari. Niente da fare invece per Massa, tra le vittime di una partenza molto caotica, che ha visto numerosi contatti e pezzi di carbonio svolazzare in allegria. Ci ha rimesso in modo particolare la Bmw, con gli "acciaccati" (anche psicologicamente) Kubica e Heidfeld costretti a lottare malinconicamente per l'ultima posizione, umiliati persino dalle Force India.

Parlare di ipoteca sul titolo dopo sole 4 prove è chiaramente assurdo, tuttavia Button si è costruito un vantaggio importante. O a Barcellona andrà in scena l'attesa Rivoluzione, o Ross Brawn continuerà tranquillamente a mangiare banane sino alla fine.

Giu. Cil.

[26-04-2009]

 
Lascia il tuo commento