Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio Paola Bianchi

si costituisce Luca Marmigi

Dopo 5 anni sembra arrivata al termine la lunga storia giudiziaria sulla morte di Paola Bianchi, avvenuta al Gianicolo la notte del 23 dicembre 2004.

Si è costituito ai carabinieri infatti Luca Marmigi, all’epoca dei fatti fidanzato della giovane, condannato dal tribunale, lo scorso 17 aprile, a sei anni e 4 mesi ed a un risarcimento di 100mila euro.  

Marmigi, dopo la sentenza , aveva venduto il suo appartamento e si era reso irreperibile ; dopo sei giorni di clandestinità la decisione di consegnarsi agli uomini del Comando provinciale dei Carabinieri.

I militari dopo avergli notificato l’ordinanza, lo hanno trasferito al carcere di Rebibbia dove sconterà la pena. Paola Bianchi, una programmista regista della Rai, fu colpita da un malore mentre era in auto al Gianicolo con Marmigi. Luca le somministrò un ansiolitico che però causò un malore;  poi anziché chiamare i soccorsi, l’uomo cercò di praticare una sorta di rianimazione cardiopolmonare, ma la compressione cardiaca anziché aiutare la ragazza la uccise.

Il processo dimostrò anche che l’imputato abbandonò il cadavere in una strada isolata, simulando una aggressione.

[23-04-2009]

 
Lascia il tuo commento