Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Aggressione ad un cittadino senegalese

altre due persone denunciate

Resta in carcere Mirko Blasi, l'uomo che il 13 aprile scorso, alla Borghesiana, aggredì un cittadino senegalese di 30 anni che in seguito alle ferite ha perso la vista da un occhio. Il Tribunale del Riesame non ha infatti disposto la scarcerazione considerando la pericolosità sociale dell'uomo e la gravità del fatto commesso.

Intanto altre due persone, due ragazzi di 18 e 21 anni, sono state denunciate dai carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca perchè coinvolte nella violenta aggressione. Una terza persona fu denunciata: un ragazzo di 16 anni già identificato subito dopo l'aggressione.

I carabinieri dopo aver arrestato immediatamente l'autore dell'aggressione e denunciato un ragazzo di 16 anni, hanno continuato le indagini riuscendo a ricostruire la rete delle amicizie di Blasi. Accertando così che, oltre a lui, all'aggressione avevano partecipato altri complici.

I due giovani dovranno rispondere dell'accusa di concorso in lesioni gravissime aggravate. Dopo l'aggressione il gruppo è fuggito lasciando il cittadino senegalese sanguinante in terra.
L'immigrato è poi riuscito da solo ad avvertire la pattuglia dei carabinieri che proprio in quel momento transitava per via Casilina. Per Mirko Blasi proprio ieri il tribunale di Roma, "in considerazione della pericolosità del soggetto e la gravità del fatto accaduto" ha disposto che rimanga in carcere.

[17-04-2009]

 
Lascia il tuo commento