Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Le invisibili

Storie di femminilitÓ violate al Teatro Valle

Un teatro civile per dare voce a chi non ce l’ha.  “Le Invisibili. Storie di femminilità violate”, in scena al Teatro Valle fino al 26 aprile, è un racconto corale  che evoca sulla scena le storie vere di ragazze indiane, pachistane e nepalesi, il cui volto è stato devastato da un acido corrosivo gettato loro addosso da fidanzati respinti o mariti scontenti, secondo una pratica aberrante ancora in uso in molti Paesi.  

L’associazione “Smileagain”, insieme con l’Amministrazione Provinciale di L’Aquila ha incontrato una di queste donne, Fakhra Younas, che ha avuto il coraggio di denunciare gli abusi subiti e raccontare pubblicamente la sua storia. Ne è nato un progetto epico, emozionante, di inusitata bellezza e candore umano, condiviso nella scrittura teatrale di Emanuela Giordano (anche regista) e Lidia Ravera. Maddalena Crippa  si assume la responsabilità del ruolo della testimone occidentale che riflette e si pone domande.

Claudia Gusmano, Sabrina Knaflitz, Carolina Levi, Serena Mattace Raso, Antonia Renzella, Laura Rovetti, Federica Stefanelli,danno voce corpo, freschezza e dignità ad un mondo apparentemente lontano ma che invece si rivela a noi sorprendentemente vicino. “Ho immaginato – spiega Emanuela Giordano - un luogo isolato, una zattera, un grande letto, una cuccia. Lascio alla memoria di ciascuno la capacità di ricollocare questo spazio nella propria adolescenza.
Io ricordo notti di veglia, cibo e risate tra amiche ed estranee divenute subito amiche. Notti di confidenze, rivelazioni, cretinerie, disordine di indumenti sparpagliati e umori caldi, odori rassicuranti, qualcosa che ha a che vedere con l'anarchico pigolio di un nido”.

[17-04-2009]

 
Lascia il tuo commento