Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Lottomatica, a Treviso per reagire

in palio due punti pesanti per la classifica e per il morale

Poche parole, tanto lavoro. La Virtus Roma si prepara a fari spenti per l'insidiosa trasferta nella tana della Benetton Treviso (gara spostata a mercoledì 8 aprile, con inizio alle ore 20.30, per l'impegno dei trevigiani nella Final Eight di Eurocup, finite anzitempo dopo il k.o. 85-79 nei quarti di finale contro i lituani del Lietuvos Rytas).

Dalle parti di Piazzale Apollodoro brucia ancora la debacle interna subita domenica per mano della matricola Carife Ferrara, trascinata da quell'Allan Ray ricordato dai tifosi capitolini solo per le sue annunciate giocate, rimaste purtroppo solamente tali nell'anno e mezzo di permanenza romana.  La Lottomatica è chiamata a un'immediata reazione, per riprendere subito la retta via, dopo i due stop consecutivi subiti contro Ferrara e Virtus Bologna, squadra, quest'ultima, su cui Roma deve fare la corsa per centrare l'obiettivo prefissato ad inizio stagione, ovvero quel secondo posto che nei playoff significherebbe vantaggio del fattore campo fino alle semifinali. Per riuscirci bisognerà tornare subito a vincere; non sarà, però, semplice passare sul campo della Benetton Treviso, che proprio al Palaverde ha ottenuto venti dei ventotto punti complessivi, con il solo Montepaschi Siena capace di violare il fortino biancoverde.  Messi da parte i toni duri e netti usati nel post gara con Ferrara, coach Gentile guarda con fiducia all'impegno in terra veneta e al finale di stagione, che dovrà sancire la rinnovata conquista dell'Eurolega, pena un passo indietro difficilmente digeribile (con conseguenti ricadute economiche e tecniche) per la società come per i tifosi. Il primo obiettivo, intanto, è quello di svuotare l'infermeria: il sorriso più grande l'ha regalato Sani Becirovic, tornato pienamente in gruppo, mentre procede a rilento il recupero di Rodrigo De La Fuente. C'è apprensione anche per le condizioni di Primoz Brezec e Andrè Hutson, ma entrambi dovrebbero essere disponibili per il match di Treviso.

Passando al campo, invece, Gentile sta insistendo molto sulla difesa, tallone d'achille dell'attuale Lottomatica, che anche contro la non irresistibile Ferrara è caduta nei consueti mali di stagione - cali di tensione e blackout improvvisi - concedendo oltre 90 punti agli avversari (come già era capitato con Virtus Bologna e Siena nelle ultime due trasferte disputate, entrambe perse). Tempo per rimediare agli errori commessi non manca, così come la ricetta per tornare protagonisti: poche parole e tanto lavoro.  

[03-04-2009]

 
Lascia il tuo commento