Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Quel pasticciaccio brutto di Hamilton

Il campione del mondo squalificato, Trulli torna terzo in Australia

Lewis Hamilton

L'arrivo a Sepang per il buon (si fa per dire) Lewis non è stato certamente dei migliori.

Ad accoglierlo infatti, seguita da un fastidioso codone di giornalisti, c'era l'improvvisa notizia della sua squalifica al Gp d'Australia con conseguente annullamento dei sei preziosissimi punti conquistati. Una decisione che ha sorpreso un po' tutti, considerando che proprio ieri la Toyota aveva deciso di ritirare il suo ricorso, ritenendo di non avere alcuna possibilità di successo. Ed invece è accaduto che il pilota inglese e la sua squadra si sono autoflagellati dichiarando il falso davanti ai giudici (non ammettendo in pratica di aver deliberatamente favorito il controsorpasso di Trulli dietro la safety-car, temendo sanzioni) e, smascherati dall'esame delle comunicazioni radio durante il GP, sono stati puniti severamente dalla FIA. Può tornare così giustamente a ricevere complimenti il nostro Jarno e immaginiamo che anche i volti del box Ferrari, qualche sorriso in più lo avranno certamente concesso.

Giu.Cil.

LA COMUNICAZIONE RADIO TRA HAMILTON E IL SUO INGEGNERE IN REGIME DI SAFETY CAR

IL DIALOGO INCRIMINATO -TRADUZIONE-

Il dialogo incriminato
Questa è la trascrizione della conversazione incriminata tra il box McLaren e Hamilton.
Team: "Ok Lewis, assicurati che il tuo delta (il tempo imposto per accodarsi alla Safety Car o rientrare ai box, n.d.r.) sia positivo. Una volta riallineato, il delta non è più importante, ma non superare. Non superare".
Lewis Hamilton: "La Toyota è uscita di traiettoria alla curva 2, questo va bene?".
Team: "Ricevuto Lewis. Ti daremo una conferma".
LH: "É uscito dal tracciato".
Team: "Devi lasciarti passare. Lascia passare ora la Toyota".
LH: "Ok".
LH: "Sta rallentando davanti a me".
Team: "Ok Lewis. Per ora stai davanti, stai davanti, ti facciamo sapere. Stiamo parlando con Charlie (Whiting; direttore di corsa, n.d.r.)".
LH: "L’ho già fatto passare".
Team: "Ok Lewis, va bene. Tieni la posizione".
LH: "Chiedete a Charlie. Io l’ho superato e poi l’ho fatto ripassare".
Team: "Stiamo verificando. Ora vai a "giallo a G5" (posizione di un manettino sul volante; n.d.r.)".
LH:"Io non dovrei farlo passare. Se lui fa un errore io devo poter riprendere la mia posizione".
Team:"Capisco Lewis. Comportati in base alle istruzioni. Stiamo chiedendo a Charlie. Sei in 4ª posizione. Tieni questa posizione e stai vicino".
Team: "Ok Lewis il tuo kers è pieno. Stai attento.Puoi tornare a posizione Foxtrott 2 (altro comando sul volante; n.d.r.)".
LH: "Nessuna notizia da Charlie, se mi posso riprendere la posizione?".
Team: "Stiamo aspettando una risposta, Lewis, aspetta".
Team: "Lewis lavora sui freni, quelli anteriori sono freddi".
Team: "Non sarebbe male se potessi usare il kers. Se puoi usarlo, fallo ora per favore".
Team:"Ok Lewis questo è l’ultimo giro. Alla fine del giro la Safety Car tornerà dentro, tu procedi senza superare. Noi guardiamo l’affare di Trulli ma intanto tieni la posizione".

 

[02-04-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "La comunicazione radio"