Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Cavalieri del commercio

36 premiati in Campidoglio

 Dai ristoratori ai gioiellieri, dai pasticceri ai panettieri; sono solo alcuni dei 36 commercianti da oggi nominati cavalieri del commercio e premiati in campidoglio per la loro attivita’ nel territorio romano.

Ognuno con la proprio storia; c’e’ chi celebra i 50 anni di attivita’ chi invece ricorda le difficolta’ durante il periodo delle leggi razziali. E’ il caso della famiglia terracina da tre generazioni nel commercio romano

"Questo premio per noi significa davvero molto, non è da tutti i gioni avere un'attività -spiega la famiglia Terracina- da tre generazioni ed essere qui con una fondatrice di 104 anni".

 

 

Emanuele Pacifici, anche lui tra i premiati, inizia all’eta’ di 18 anni come commesso in via del gesu’, poi nell’82 non puo’ piu’ lavorare perche’ rimane gravemente ferito durante un attentato.

"Mi son dovuto fermare -ha detto Pacifici- perché nell'82' io che sono di religione ebraica stavo uscendo dal tempio e sono stato gravemente ferito in un attentato, da allora purtroppo non ho potuto più lavorare".

 

 

 C’e’ poi la storia di questo gioielliere che ha subito diverse rapine e che da anni è fornitore dello stato pontificio.

 

"Ho subito due rapine e tre estorisioni -racconta- mi hanno anche sequestrato i membri della banda della Magliana, però è importante andare avanti, la passione ti da la forza e sicuramente non la voglia di fare denaro".

 Insomma una mattinata all’insegna del commercio che nella nostra citta’, come spiega l’assessore bordoni e’ un settore che rappresenta ben il 35% dell’economia romana.

 "L'economia romana -spiega l'assessore al Commercio del Comune Davide Bordoni- è formata per il 35% dal commercio, quindi è evidente che l'amministrazione non solo premia questi rappresentanti di questo settore ma è uno stimolo a fare ancora di più. Addirittura alcuni di questi sono alla terza generazione, e quindi rappresentano una realtà culturale che vogliamo mettere in risalto".

Tra i premiati una menzione speciale per Paolo Bulgari, che ha ricevuto la lupa capitolina per i suoi 125 anni di attivita’.

[30-03-2009]

 
Lascia il tuo commento