Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Blocco degli sfratti fino al 2009

l'annuncio del sindaco Gianni Alemanno

Blocco degli sfratti fino alla fine del 2009. Lo ha annunciato il sindaco Alemanno per contrastare l’emergenza casa, che a Roma vede coinvolte più di 40mila persone.

Entro la prossima settimana, dopo un doveroso passaggio in Prefettura, vista la competenza governativa sulla questione, verrà data la risposta definitiva.

Alemanno ha anche chiesto ai movimenti per il diritto all’abitare di partecipare al tavolo interistituzionale Comune-Regione, insieme alle cooperative. L’annuncio di Alemanno è arrivato dopo l’incontro tra Berlusconi e i presidenti delle regioni sul “Piano Casa”. In seguito alla frenata imposta da questi ultimi, il Governo ha rinunciato a presentare il provvedimento sotto forma di decreto legge e si è detto disponibile ad una nuova stesura del testo che sarà presentato martedì prossimo nel corso di una nuova convocazione della conferenza Stato-Regioni.
Stamattina intanto si è riunito il tavolo tecnico-politico che dovrà individuare le misure utili alla redazione del nuovo piano per il rilancio dell’edilizia.

Per il momento sembra confermata la parte del testo che riguarda la demolizione e la ricostruzione degli edifici più vecchi. Gli aspetti inerenti l’ampliamento del 20 per cento della cubatura avranno regole che saranno definite meglio in sede locale.

Intanto l’assessore capitolino alle Politiche Abitative Alfredo Antoniozzi ha reso noto che, sempre per contrastare l’emergenza abitativa, ci saranno 80 milioni di euro in più in bilancio in aggiunta ai 100 milioni già stanziati nella manovra 2009-2011.

Questi fondi saranno utilizzati per risolvere il problema di quei cittadini che, pur avendo il massimo punteggio necessario per ottenere l’assegnazione dell’alloggio, ad oggi, non hanno goduto di aiuti.

 
 

[26-03-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE