Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Capodanno tra botti e feste: a Roma 20 feriti

Tanti incidenti dovuti ai petardi in tutto il Paese, alcuni gravi

Al risveglio dal nuovo anno gli ospedali fanno il bilancio dei feriti da botti. Allo scoccare della mezzanotte sono stati sparati centinaia di migliaia di petardi, bombe carta, fuochi pirotecnici e via dicendo... e anche quest'anno il bilancio dei feriti - in tutto, 526 - 29 gravi (contro i 28 lo scorso anno, ai 33 del 2005 e ai 39 del 2004); e 497 lievi (contro i 555 dello scorso anno, i 517 del 2005 e i 545 del 2004). Dunque scende il numero totale, rispetto allo scorso San Silvestro.

In tutto, tra le 20 di ieri sera e le 8 di questa mattina - i vigili del del fuoco hanno hanno compiuto, nell'intera Italia, 1.891 interventi. Quanto ai sequestri di botti illegali, anche in questo campo di registra una riduzione: 90 tonnellate, a fronte delle 600 tonnellate dell'anno anno; mentre le persone arrestate sono state 46 contro le 47 dello scorso anno, e quelle denunciate in stato di libertà 564 contro le 770 dello scorso anno.

A Napoli e nell'hinterland, la zona dove si festeggia di più con i botti, sono 52 le persone rimaste ferite: 26 in città e 26 nei comuni della provincia. Due persone sono state raggiunte da proiettili vaganti ma le loro condizioni, fortunatamente, da quanto si apprende dalle forze dell'ordine, non destano preoccupazioni. A Roma il bilancio è di una ventina di feriti: uno solo grave (a Primavalle), con prognosi di 40 giorni.

Circa 300 mila persone, secondo le stime del sindaco Veltroni, hanno invece festeggiato nella capitale, dividendosi tra le affollate strade del centro chiuse al traffico, un concerto di Fiorella Mannoia agli ex mercati generali, la notte con la taranta in versione invernale a Cinecittà, la mega-discoteca di Amore 07 aperta fino all'alba alla fiera di Roma, e l'Atlanta Gospel Choir all'Auditorium.

 
 

[01-01-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE