Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Contrordine, scusate la figuraccia!

La Fota protesta compatta e la Fia si vede costretta a rinviare al 2010 le sue proposte di modifica

Max Mosley

Non sono esattamente queste le parole utilizzate dalla Federazione Internazionale dell'Automobile, ma il senso dello scarno comunicato emesso dopo le vigorose critiche dei Costruttori al nuovo regolamento, che prevedeva l'assegnazione del titolo piloti al vincitore del maggior numero di GP, senza tener conto dei punti conquistati, non potrebbe essere interpretato meglio. 

I team infatti hanno messo all'angolo del ring Mosley costringendolo ad una imbarazzata marcia indietro e a dichiarare che se tutte le scuderie non sono d'accordo, la modifica (ribattezzata "the winner takes all") sarà posticipata al 2010. In realtà a questo punto c'è un bel punto interrogativo sul futuro, considerando anche che l'anno prossimo si dovrà eleggere il nuovo Consiglio FIA. Max adesso sta cercando di scaricare le colpe sull'amico-nemico Ecclestone ("Mi aveva detto che le squadre erano favorevoli"), tuttavia rimane la brutta figura e il gelo con la Fota, dietro il quale si nasconde il braccio di ferro per la spartizione dei ricavi della categoria. In attesa di altre sorprese e pronti a leggere di prevedibili reclami contro i diffusori irregolari, tra meno di una settimana a Melbourne si fa sul serio.

Giu.Cil.

[21-03-2009]

 
Lascia il tuo commento