Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Festival della Matematica all'Auditorium

edizione 2009, fino a domenica 22 marzo

A pochi giorni dalla prima sessione, che si è svolta a New York il 10 e l’11 marzo presso l’Istituto Italiano di Cultura e l’Italian Academy alla Columbia University, la terza edizione del Festival della Matematica arriva nella originaria sede romana.

Da giovedì 19 a domenica 22 l’Auditorium Parco della Musica ospiterà conferenze, letture e giochi matematici, stage e lectio magistralis: sei Premi Nobel e tre Medaglie Fields, il più autorevole premio per chi si distingue nella matematica.
Il format è quello tipico delle manifestazioni scientifiche organizzate da Musica per Roma: l’obiettivo è quello di accorciare la distanza tra cultura umanistica e scientifica, avvicinando il pubblico senza banalizzazioni ma con un’offerta per così dire “alta”. 28 eventi in tutto, caratterizzati da una linea guida: scovare i segreti e i piaceri della matematica in ciò che ci circonda.

Si inizia giovedì con la lezione di Paolo Giordano, Premio Strega 2008 per “La solitudine dei numeri primi” e soprattutto fisico: la sua sarà un’intervista impossibile a Evariste Galois, matematico francese, ragazzo prodigio, le sue intuizioni sono passate alla storia come “Teoria di Galois”, morì a vent’anni in un duello combattuto per una donna.

Tra gli altri appuntamenti segnaliamo l’incontro tra premi Nobel per l’economia John Nash e Thomas Shelling, i due padri della Teoria dei Giochi, sabato 21 alle ore 16, e lo stage di Gianni Golfera, l’uomo con più memoria al mondo, un fenomeno in grado di ricordare sequenze di numeri fino a 10.000 cifre e 200 libri a memoria, sempre sabato alle 21.

La manifestazione ospita 8 mostre, tra cui un omaggio a Oscar Reutersvard, l’artista svedese padre della “figure impossibili”: macchine basate su un trucco prospettico che consiste nell’osservare un oggetto contemporaneamente da più prospettive e sotto direzioni diverse.

[18-03-2009]

 
Lascia il tuo commento