Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Vigili Urbani contro l'armamento

''la pistola č inutile, non serve per difendere i cittadini''

I sindacati dei vigili urbani rilanciano la loro opposizione al regolamento sulle armi alla polizia municipale. 

“E' confuso e inattuabile - dicono Ospol e Arvu - e non mette in condizione di poter difendere i cittadini”. 

I vigili, infatti, sono a tutti gli effetti agenti di pubblica sicurezza, ma potranno utilizzare la pistola solamente per difesa personale. Una difesa che dovrà essere commisurata all'offesa, rendendo, quindi, gli eventuali interventi complessi e rischiosi, nell’interpretazione e nell’attuazione.

A pochi giorni dalla data in cui i vigili dovranno esprimersi, l'obiezione di coscienza nei comandi territoriali si prevede molto alta.  In alcuni gruppi anche totale. Il ricordo del 1980, quando una donna a bordo di una 500 venne uccisa a Trastevere per non essersi fermata a un posto di blocco, è ancora un monito per la categoria.

Oltre a chi chiede la modifica del regolmaneto in senso meno restrittivo, dunque, c’è anche chi di pistola non ne vuole proprio sentire, soprattutto tra i più giovani. Il timore delle organizzazioni sindacali è che la scelta del rifiuto possa diventare un alibi per non stabilizzare i circa 500 precari attualmente in organico.

 
 

[17-03-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE