Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma fermata dall'Udinese

All'Olimpico, 1-1 con i friulani. Espulso De Rossi per proteste.

L’unica buona notizia, usciti dalla partita con l’Udinese, sembra essere il punticino guadagnato sul Genoa e la qualità del gioco, complessivamente buona (non è da poco). Per il resto, purtroppo, in classifica ci sono due punti in meno che potevano esserci agevolmente, e per la sfida con l’Arsenal la Roma perde anche Pizarro. Un brutto sabato.

 

Spalletti, relegato in tribuna dalla squalifica, ripropone il 4-2-3-1: Julio Baptista fa la prima punta, Brighi il trequartista (con Menez a destra, Taddei a sinistra e Vucinic in panchina) e Pizarro-De Rossi è la coppia centrale. In difesa c’è Panucci: per lui striscioni di bentornato per il ritorno all’Olimpico. All’inizio, i ritmi sono molto compassati. La prima occasione per i giallorossi è al 7’, grazie al pressing di Brighi: il rimpallo favorisce Taddei, che a due passi dalla porta, in scivolata, manda fuori. La risposta (molto timida) dell’Udinese è da parte di Floro Flores, che prova a lanciarsi a rete ma conclude fuori da un angolo chiuso. Al 19’ l’emozione maggiore del primo tempo, che arriva grazie a un grande spunto di Motta, autore ancora di una prova maiuscola: il giovane laterale va sul fondo e mette in mezzo, dove Menez mette in rete. Tuttavia, il guardalinee segnala l’uscita del pallone prima del cross di Motta. Nel finale di primo tempo, la tegola: Pizarro chiede il cambio. Al suo posto Vincenzo Montella, che va a fare il centravanti, con Baptista sulla trequarti e Brighi a centrocampo. Al 44’, tocco di mano in area di Mexes su rimpallo con Inler: Tagliavento lascia correre, ma il rigore poteva starci.

 

Nella ripresa è subito Montella a mettersi in luce, con un gran sinistro dal limite: la palla lambisce di pochissimo l’incrocio dei pali. I giallorossi sembrano più determinati, ma al 9’ arriva la doccia fredda: da un’uscita sbagliata di Doni, Di Natale recupera palla in area giallorossa e serve sulla testa di Felipe, completamente solo, la palla dell’1-0. A questo punto la pressione della Roma aumenta, e di brutto. Spalletti toglie uno spento Menez e inserisce Vucinic. E’ il 16’, e il montenegrino lo ripaga con il gol: servito da Montella, tira fuori dal cilindro la classica discesa sulla sinistra conclusa dal destro a giro, che batte Handanovic. Pochi minuti dopo, è De Rossi ad andare vicino al raddoppio, ma il capitano di giornata non trova la deviazione sottoporta su cross basso di Vucinic. Al 22’, però, De Rossi perde la testa per un fallo a centrocampo, e Tagliavento lo espelle. Da qui a fine gara l’arbitro (per la verità piuttosto incerto) verrà bersagliato dai tifosi della Roma, che hanno spinto De Rossi per tutta la gara dopo la vicenda-Balotelli. In dieci, sono sempre i giallorossi a spingere di più. Al 34’ Montella si divora un gol clamoroso, a tu per tu con Handanovic. Un minuto più tardi è invece Vucinic a cercare di superare il portiere friulano con un pallonetto, che viene però respinto. L’Udinese, invece, si rende due volte pericolosa di testa con Asamoah e Felipe.

 

Come detto, ci sono vive preoccupazioni per la gara con l’Arsenal, vista la quantità di assenti, soprattutto a centrocampo. A oggi, sembra arruolato solo Brighi: una stagione davvero sfortunata, dal punto di vista degli infortuni. Inoltre, nonostante la prova positiva, contro una squadra ostica come l’Udinese, la Roma vista oggi con gli inglesi non basterà.

 

Simone Luciani

 

ROMA: Doni; Motta, Mexes, Panucci, Riise; De Rossi, Pizarro (dal 43'pt Montella); Taddei, Brighi, Menez (dal 13'st Vucinic); Baptista 5 (28'st Cicinho). (A disp.: Artur, Diamoutene, Juan, Tonetto). All.: Domenichini (Spalletti squalificato). UDINESE: Handanovic; Zapata, Coda, Felipe. Pasquale; Inler, D'Agostino, Asamoah; Floro Flores (dal 40'st Quagliarella), Di Natale (dal 25'st Sanchez), Pepe. (A disp.: Belardi, Sala, Zimling, Obodo, Isla). All.: Marino.

ARBITRO: Tagliavento di Terni.

 

MARCATORI: Felipe (U) al 9' st, Vucinic (R) al 16' stESPULSO: De Rossi (R) al 22'st.AMMONITI: Di Natale (U), Mexes (R), Panucci (R), Pepe (U), Vucinic (R), D'Agostino (U), Sanchez (U).NOTE: pomeriggio sereno, terreno in perfette condizioni, spettatori 40mila. Angoli: 9-8 per la Roma. Recupero: 3', 5'.

[07-03-2009]

 
Lascia il tuo commento