Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

La droga tra i ragazzi romani

coca e alcol ''se non sei portato ti senti male''

Se fino a 10 anni fa la cocaina era la droga dei ricchi oggi è largamente usata da ragazzi romani tra i 14 e i 19 anni, e per il 50% dei giovani è considerata droga leggera. I dati recentemente diffusi dai carabinieri su chi spacciatori sono ancora più allarmanti. Nel 2008 sono stati fermati 71 minori, i baby pusher sono di ogni estrazione sociale, figli di professionisti ma anche di operai. Siamo andati in una scuola romana, ecco cosa ci dicono i ragazzi ancora minorenni.

“Ce la cuociamo tramite il cucchiaio, con il bicarbonato, poi la mettiamo sopra una bottiglia e ce la fumiamo -racconta uno studente 16enne-. I ragazzi dal ’91 al ’93 usano la cocaina, sono piccoli e considerano la coca una droga leggera e passano dalla canna alla cocaina per arrivare direttamente ad altre cose come per esempio chetamina e bombe”.

I ragazzi in un primo momento si dicono tutti contrari all'uso di droghe; poi, con la garanzia dell'anonimato, rivelano ben altro. Non è la discoteca il primo luogo per comperare droga ma i normali posti di ritrovo dei ragazzi - emerge nel servizio - I prezzi poi sono più alti di quelli riportati da quelli citati da articoli e saggi, 40-50 euro a dose.

“In discoteca…” “che succede?” “ci sono i giri di droga, ma non si vedono, i ragazzi magari di nascosto si passano le cose ma non si fanno vedere -racconta una ragazza di 15 anni- oppure ti chiedono se hai qualcosa, tipo lsd”.

“Per ottenerla devi avere il giro”

“Qual’è la cosa che gira di più?”

“La cocaina”.

“Voi bevete alcol quando assumete cocaina?”

“Si ma se il fisico non la regge non la regge, tutte queste storie di persone che muoiono… non e’ per quello, se non sei portato, non sei portato e ti senti male. A questa età non ci sono i soldi per permetterci due, tre grammi di cocaina, ti puoi prendere 'un pezzo'. Due 'pezzi', non di più".

“25 euro per una dose sono tanti?”

“Ma che 25 euro, ti danno un sacco di bicarbonato -continua un ragazzo 17enne- spendi dai 40 ai 50 euro. Se stai da solo e 'ti incagli' per un po’ di tempo ce la fai a farti due botte, le prime volte che la usi ti ci fai anche quattro 'botte'.

“I ragazzi dal ’91 al ’93 usano la cocaina, sono piccoli e considerano la coca una droga leggera e passano dalla canna alla cocaina per arrivare direttamente ad altre cose come per esempio chetamina e bombe”.

In totale a Roma, secondo il dato dell’agenzia per le tossicodipendenze del Campidoglio, i consumatori dipendenti da droga sono 24-30 mila, tra questi salgono i cocainomani che sono tra il 30 e il 50% del totale.

[05-03-2009]

 
Lascia il tuo commento