Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Acea, Mangoni si dimette

il titolo crolla in borsa

Dopo la smentita ufficiale del'Acea sono arrivate le dimissioni dell'Amministatore Delegato Andrea Mangoni. Lo strappo è avvenuto nel Consiglio di Amministrazione di ieri, nel quale Mangoni, un manager apprezzato e praticamente cresciuto all'interno dell'azienda di Piazzale Ostiense ha dichiarato la fine del rapporto di fiducia con il Sindaco, che rappresenta il principale azionista della società, cioè il Comune.

La questione che ha causato il terremoto all'interno di Acea è quella dell'accordo con la società francese Gaz de France, secondo azionista per importanza dopo il Campidoglio. ll Comune non vedrebbe di buon occhio alcuni aspetti del piano che mira all'integrazione nelle attività di Acea del servizio di fornitura del gas, grazie all'acquisizione della Romana Gas.

Il piano prevederebbe la separazione tra la produzione e vendita  del gas e la gestione delle rete; ai francesi  toccherebbe la prima parte della torta, mentre Acea si incaricherebbe della seconda.

Una divisione dei compiti che non gradita da Alemanno, visto che la parte più remunerativa andrebbe ai francesi .
A complicare le cose c'è che la Romana Gas è dell'Eni, quindi sarebbe il Ministero del Tesoro a dover trattare la vendita in un affare che scontenterebbe il Comune di Roma.

Intanto il titolo crolla in borsa, Acea aveva perso ieri intorno al 7% oggi fa segnare -9%.

[04-03-2009]

 
Lascia il tuo commento