Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma spreca, l'Inter rimonta

giallorossi raggiunti sul 3-3 dopo una grande prova

Alla fine, la Roma esce ancora una volta con tanti rimpianti da San Siro. Rimpianti per le occasioni sprecate, per una gran partita dei giallorossi e per l’ennesimo errore arbitrale decisivo a favore dell’Inter.

 

Le due stelle non ci sono: Ibrahimovic viene tenuto in panchina per un risentimento, mentre Totti non ce la fa per i guai al ginocchio. Vucinic-Julio Baptista è la coppia d’attacco giallorossa, con Pizarro, recuperato in extremis, sulla trequarti. In difesa ritorna Panucci dopo il pentimento. La Roma ci mette meno di un minuto a rendersi pericolosa: è Julio Baptista che impegna Julio Cesar su punizione dai 20 metri. Al 6’ prima grande occasione, con Brighi che può battere a colpo sicuro dal centro dell’area dopo un cross di Vucinic, ma la palla è a lato di poco. La Roma controlla agevolmente la gara, e l’Inter agisce con sortite molto occasionali: al 13’ Maxwell conclude un bel triangolo con Santon (un vero talento), ma la palla sfila a lato. I giallorossi trovano, dopo diverse azioni interessanti, il vantaggio al 23’. Ottimo spunto sulla destra di Motta, cross con il compasso per De Rossi che compie uno stacco impressionante e batte Julio Cesar. Il gol tramortisce l’Inter, a tratti imbarazzante, e scatena la Roma. Baptista viene anticipato da Cambiasso quando stava per involarsi a tu per tu con il portiere nerazzurro. Al 29’, il raddoppio: apertura di De Rossi sulla sinistra, Riise beffa prima Maicon e poi Julio Cesar in uscita scriteriata e mette in rete dalla linea di fondo. Al 33’, miracoloso salvataggio di Burdisso su Vucinic, a tu per tu con Julio Cesar. L’Inter è tutta in un tiro dalla distanza di Zanetti, a lato di un paio di metri.

 

Nella ripresa, un Mourinho infuriato toglie Burdisso e Maxwell e inserisce Vieira e Figo. L’atteggiamento dell’Inter è diverso, e i frutti arrivano subito. Adriano difende bene il pallone in area su Mexes e allarga per Balotelli, che fulmina Doni. I nerazzurri conquistano metri e possesso di palla, ma la Roma anziché crollare sferra il colpo che potrebbe sembrare decisivo: Vucinic sulla trequarti serve Julio Baptista, che manda fuori tempo Cambiasso e favorisce l’inserimento di Brighi che infila Julio Cesar. Al 18’, il consueto “aiutino” (o aiutone…) all’Inter: Balotelli entra in area da sinistra e va a terra su contrasto con De Rossi, ma la simulazione è chiara. Rizzoli concede il rigore, che lo stesso Balotelli trasforma. Non solo: il giovane talento compie anche un brutto gesto verso i tifosi della Roma, facendo imbufalire Panucci. Al 21’, Vucinic ha la palla del 4-2: colpisce di testa da distanza ravvicinata ma il pallone che ne esce è debole, e l’intervento di Julio Cesar è facile. Alla mezz’ora lo stesso Vucinic, sfinito e autore di una prova molto generosa, lascia il posto al rientrante Menez, mentre dall’altra parte entra Crespo per Stankovic. Ed è il “solito” Crespo a punire la Roma: lasciato solo in area, gira in rete di testa un cross di Figo. E’ il 34’. Se nel finale ci si aspetta l’assedio interista, è invece la Roma ad avere le occasioni per tornare in vantaggio, e che occasioni. Al 40’ Riise mette in difficoltà Julio Cesar su punizione. Ma è De Rossi, al 45’, ad avere la palla d’oro: aggancia meravigliosamente un servizio di Menez ma, a tu per tu col portiere nerazzurro, batte malissimo di sinistro e la palla sfila a lato. Nel recupero, c’è tempo per un bello spunto di Menez sulla sinistra, ma la sua conclusione è smorzata e arriva lenta tra le braccia di Julio Cesar.

Dopo una serie di prove incolore, finalmente si rivede una bella Roma, che ha giocato decisamente meglio della capolista e che meritava la vittoria. Resta il rimpianto, lo ripetiamo, per due punti che mancano in classifica e che avrebbero proiettato i giallorossi in zona Champions, e che mancano anche per il rigore inesistente.

 

Simone Luciani

 

INTER: Julio Cesar; Maicon, Cordoba, Burdisso (dal 46' Vieira), Santon; Zanetti, Cambiasso, Maxwell (dal 46' Figo); Stankovic (dal 78' Crespo); Balotelli, Adriano. Allenatore: Josè Mourinho.ROMA: Doni; Motta, Mexes, Panucci, Riise; Taddei, De Rossi, Brighi; Pizarro; Baptista, Vucinic (dal 76' Menez). Allenatore: Luciano Spalletti.Arbitro: Nicola Rizzoli di Bologna.Marcatori: 23' De Rossi/R, 29' Riise/R, 50' e 63' rig. Balotelli, 57' Brighi, 79' Crespo/I.

Ammoniti: 37' Zanetti/I, 45' Pizarro/R, 68' De Rossi/R, 68' Stankovic/I, 77' Riise/R, 83' Vieira/I.

[01-03-2009]

 
Lascia il tuo commento