Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Champions, primo round all'Arsenal: 1-0 a Londra

brutta prova della Roma: qualificazione in salita

Una brutta partita, una sconfitta meritata. E la Champions in salita. Questa la sintesi di Arsenal-Roma, il primo round che va nettamente agli inglesi, che anzi possono recriminare, viste le molte occasioni avute. Da parte giallorossa, invece, ben poco: difesa da registrare, attacco da rifare.

 

Spalletti, visti gli assenti e gli acciaccati, compie scelte quasi obbligate: Loria sostituisce Juan in difesa, Perrotta torna sulla trequarti alle spalle di Totti e Julio Baptista. Fin dall’inizio, la supremazia dell’Arsenal è netta: gli inglesi schiacciano la Roma nella propria trequarti, e i giallorossi faticano a uscire dalla metà campo. Al 6’ la prima occasione: Nasri sulla destra va sul fondo e scarica su Bendtner che però si fa chiudere al momento del tiro.  Al 9’, ancora Nasri protagonista: stavolta manda fuori di testa dal centro dell’area. Al 16’ è Doni, in uscita, a fermare Van Persie lanciato a rete. Un minuto dopo, uno dei pochi squilli della Roma: discesa di Motta sulla destra, gran botta dai 25 metri e Almunia vola sotto al sette a deviare. Al 18’, Loria ha un buon pallone su calcio di punizione di Totti ma prova un esterno destro improbabile. La doppia occasione, comunque, non sveglia la Roma, che viene costretta ancora nella propria trequarti dall’Arsenal. Che trova il jolly al 36’, quando Van Persie va via in area e Mexes lo stende (rischiando il secondo giallo). E’ lo stesso Van Persie a trasformare. L’Arsenal va anche a un passo dal raddoppio, con  Motta che anticipa Bendtner nell’area piccola. La reazione della Roma è in un cross dello stesso Motta (nettamente il migliore dei giallorossi) e in un colpo di testa di Perrotta che, anziché cercare la porta, prova una sponda infruttuosa. Nel finale, però, c’è anche un brutto fallo di De Rossi su Nasri: il mediano giallorosso viene ammonito e salterà il ritorno.

 

All’inizio del secondo tempo, Touré riesce a prendersi un’ammonizione incredibile, per essere rientrato dagli spogliatoi tardi ed essere entrato in campo senza il permesso dell’arbitro. Nella ripresa le squadre si allungano, ed è ancora l’Arsenal ad approfittarne. Al 7’ ancora Bendtner manda clamorosamente alto a tu per tu con Doni. Al 10’, il brasiliano è costretto a una gran parata su tiro di Diaby. Spalletti prova a porre fine ai minuti da incubo con l’ingresso di Pizarro al posto di Brighi, e in parte ci riesce. A terrorizzare i tifosi giallorossi, invece, ci prova ancora una volta Loria, che liscia clamorosamente un colpo di testa ed Eboué si fa recuperare prima di mettere la parola fine sulla gara. Loria uscirà di lì a poco per Diamutene. Riise, invece, sfiora il gol con un gran diagonale dal limite. Nel finale, la Roma molto timidamente prova a portare pressione all’Arsenal, ma Totti è, come noto, fuori fase, e Julio Baptista gioca la sua peggior partita in maglia giallorossa, tanto che gli ultimi dieci minuti lascia il posto all’acciaccato Vucinic.

 

C’è solo una buona notizia: che la Roma è uscita, con molta fortuna, con un risultato che in qualche modo la tiene in gara (pur con molte difficoltà, visto che anche un gol subito all’Olimpico potrebbe spegnere le residue speranze). Per il resto, davvero una squadra inguardabile, con unica nota positiva: Motta. Con molta onestà, va detto che in queste settimane i giallorossi non possono regalare agli avversari un Totti molto lontano dalla forma, che i molti infortuni mostrano una rosa ancora inadeguata ma anche che la squadra è parsa timida, impacciata e poverissima di idee. Messa così, si deve sperare nel miracolo…

 

Simone Luciani

 

ARSENAL: Almunia; Sagna, Toure, Gallas, Clichy; Diaby (dal 18’ s.t. Song), Denilson; Eboue (dal 37’ s.t. Ramsey), Nasri, Bendtner (dal 22’ s.t. Vela); Van Persie. (Fabianski, Djourou, Gibbs, Merida). All.: Wenger. ROMA: Doni; Motta, Mexes, Loria (dal 26’ s.t. Diamoutene), Riise; Taddei, De Rossi, Brighi (dal 12’ s.t. Pizarro); Perrotta, Baptista (dal 37’ s.t. Vucinic), Totti. (Artur, Tonetto, Filipe, Montella). All.: Spalletti.

ARBITRO: Bo Larsen (Dan)

MARCATORI: Van Persie su rig. al 37’ p.t.  

NOTE: spettatori 60.003. Ammoniti Mexes, De Rossi e Nasri per gioco scorretto, Brighi e Toure per c.n.r.. Recuperi: 2’ p.t., 4’ s.t.

[24-02-2009]

 
Lascia il tuo commento