Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Uomo ucciso e chiuso in valigia

confessa una donna romena

Si è presa tutte le responsabilità dell'omicidio di Giovanni Santini, l'amministratore 63 enne di una serie di palazzi in via Urbano II al civico 14. Il corpo dell'uomo è stato trovato in una valigia, fatto a pezzi.

Nella sua confessione davanti al pm Antonella Nespola e agli uomini della squadra mobile di Roma, la romena Georgeta Nikita, 30 anni, ieri fermata insieme al marito Andrei Gabriel Nikita, 35 anni, ha raccontato di aver fatto tutto da sola colpendo Santini almeno cinque volte alla testa con un mattarello.

A scatenare la furia omicida, secondo quanto la donna ha riferito agli inquirenti, sarebbe stato l'atteggiamento della vittima: l'amministratore di condominio, dopo aver chiesto il pagamento delle rate, avrebbe fatto delle avances alla donna.

Nel racconto di Georgeta, che verrà verificato in tutti i dettagli, il marito l'avrebbe aiutata a pulire l'appartamento dagli schizzi di sangue cercando di ridipingere i muri coperti di schizzi di sangue. Il cadavere è stato rinchiuso all'interno di una valigia per potersene poi sbarazzare in un secondo tempo.

L'ARRESTO

 

 
 

[22-02-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE