Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Atac: meno abusivi sugli autobus

ma in pochi pagano le multe

Gli abusivi sugli autobus romani diminuiscono, ma i passaggeri trovati senza biglietto nella stragrande maggioranza dei casi pagano in forte ritardo, causando un danno economico all’Atac da 13 milioni di euro annui.

Una perdita momentanea per le casse dell’azienda che ermerge dai dati messi in luce dal sole 24 ore sul numero delle sanzioni emesse che nel 2007 erano state 200mila, mentre nel 2008 sono scese a 184mila.

Un -8,2% che sarebbe incoraggiante. Peccato però che soltanto il 19% dei cosiddetti portoghesi, cioè i passeggeri senza biglietto o col titolo di viaggio scaduto, paga al momento della sanzione, colto in flagranza dai controllori.

Tutti gli altri evasori invece differiscono il pagamento. Ma al momento in cui la multa arriva a casa, ed è questo il dato piu’ dannoso per l’azienda della mobilità, soltanto il 10 % paga nei tempi previsti. L’introito dal quel 19% che paga subito e’ di 1,8 milioni di euro, ma la perdita alle casse dell’atac che deriva dall’80% che non paga o paga in ritardo, e’ di ben 13 milioni di euro, che farebbero molto comodo alla gestione della municplaizzata.

Sono state esattamente 148mila nel 2008 le multe non saldate subito. Secondo l’azienda presidetuta da massimo tabacchiera i controlli negli utlimi mesi si sarebbero intensificati, nonostante quello che denunciano molti citadini. E sempre secondo l’aziende anella speciale classifica degli evasori la linea con piùmulte è la 105, che coollega Grotte Celoni alla stazione Termini, seuita da due linee centrali, la 64 che da Termini porta al Vaticano e la 170 che copre il tragitto Eur-piazza Venezia

[18-02-2009]

 
Lascia il tuo commento