Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Stupro della Cafarella

il questore Caruso ''nessun romeno identificato''

Sembrava che ormai fosse finita per gli aggressori della Caffarella, il cerchio sembrava stringersi su due romeni e invece oggi il questore di Roma Giuseppe Caruso ha smentito che i due presunti responsabili siano stati già identificati per la stupro della quindicenne avvenuto nel parco della Caffarella nel giorno di San Valentino.

Caruso ha ridimensionato le notizie circolate ieri: "Non corrispondono a verità le notizie sull'avvenuta identificazione di due romeni".

Dopo lo stupro i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno pianificato un servizio straordinario di controllo del territorio che interesserà, oltre alle strade che circondano l'intera area, le zone interne della valle della Caffarella, compresa tra via Latina e via Appia Antica e che si estende dalle Mura Aureliane fino a via dell'Almone.

Ogni giorno nell'arco orario che va dalle 15:00 alle 20:00, cinque pattuglie del Reggimento Carabinieri a cavallo saranno impiegate nella valle ed avranno il compito di vigilare sul fitto reticolo di sentieri pedonali, piste ciclabili e percorsi sterrati che si addentrano in tutto il parco.

 
 

[17-02-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE