Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Violenza alla Caffarella

polizia vicina all'arresto dei responsabili

E' arrivata ad una svolta decisiva l'indagine sulla violenza alla coppietta di sabato scorso al parco della Caffarella. I sospetti sono ormai caduti su due romeni, già identificati, grazie anche all'identikit fornito dalle due vittime.

Intanto sono partiti gli sgomberi degli insediamenti abusivi e delle baracche annunciati dal sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Le operazioni sono partite da Ostia e dalla pineta di Castelfusano, anche se in questo caso si tratta di un intervento già programmato.

LE INDAGINI: Avrebbero ormai le ore contate i due responsabili, presumibilmente due romeni, dell'aggressione, avvenuta sabato scorsonel parco della Caffarella, alla coppia di giovani fidanzati culminata nella violenza sessuale ai danni della ragazzina di 14 anni.

I due giovani, in compagnia dei genitori, sono rimasti a lungo in una sala protetta al secondo piano della questura dove sono stati realizzati i due identikit con le loro testimonianze. Poi i disegni sono stati raffrontati con le foto segnaletiche: da qui la scoperta che i due romeni non sono sconosciuti alla Squadra mobile.

Il fascicolo processuale aperto dal pm Vincenzo Barba, lo stesso che ha risolto il caso dello stupro di Capodanno avvenuto alla Fiera di Roma, potrebbe passare presto da ignoti a due indagati.

Alla identità dei due aggressori si è risaliti anche attraverso tracce biologiche e la testimonianza di diverse persone.

La svolta è arrivata dopo i nuovi controlli effettuati stgamane al parco della Caffarella anche con l'ausilio di un elicottero. Sul luogo dello stupro gli inquirenti avevano detto di aver trovato tracce biologiche definite "importanti" dagli investigatori.
 
 

[16-02-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE