Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Appio: violentata quattordicenne

malmenato e derubato il fidanzatino

Ancora un episodio di violenza sessuale a Roma nel quartiere Appio, una ragazzina di quattordici anni e il suo ragazzo di sedici sono stati aggrediti da due uomini, sarebbero due stranieri, probabilmente rom, che hanno prima violentato la quattordicenne e poi li hanno derubati di soldi e cellulari.

 

 

L'aggressione è avvenuta intorno alle 18 di sabato, nel giorno di San Valentino, i due fidanzatini stavano passeggiando in via Latina, vicino al parco della Caffarella e all'incrocio con via Tacchi Venturi sono stati aggrediti da due stranieri, i due hanno prima malmenato e derubare il ragazzo e poi hanno costretto la ragazza ad avere un rapporto sessuale con loro.

Subito dopo l'aggressione, i due ragazzini hanno chiesto aiuto al titolare del bar di via Amedeo Crivellucci che ha chiamato la Polizia, i due giovani in stato di choc dopo l'accaduto, sono stati portati al San Giovanni ma sono stati dimessi in serata.

Gli agenti hanno subito avvertito i familiari della ragazza che sono giunti immediatamente all'ospedale; i medici hanno riscontrato nella giovane adolescente grosse tumefazioni e graffi,  il fidanzatino ha riportato una frattura alla spalla.

All'uscita dall'ospedale la mamma della giovane vittima, presa dalla disperazione ha gridato: "voglio giustizia e subito altrimenti me la faccio da me".

"Mi auguro che una volta assicurati i responsabili alla giustizia non ci siano clemenza e indulgenza - attacca il sindaco di Roma Gianni Alemanno - quando strillavo contro l'eccessiva clemenza della magistratura contro reati di violenza sessuale, purtroppo non avevo torto. Perché l'emergenza continua ad essere molto forte, si concentra in periferia. Dobbiamo mantenere alta la guardia e dare segnali positivi".

Marco Chinicò

POLIZIA SUL LUOGO DELL'AGGRESSIONE

da youtube.com/cronacadiroma

 
 

[15-02-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "Il luogo dello stupro"
 
 
  CORRELATE