Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Protesta cassaintegrati Alitalia

bloccano la Roma - Fiumicino

 "Non ce la facciamo più! Dateci i soldi! Vergogna! Vergogna!" Sono le urla dei cassa integrati, ex dipendenti Alitalia che da mesi non ricevono neanche la cassa integrazione; sono duecento ex lavoratori della compagnia italiana e che oggi hanno manifestato per rivendicare i loro diritti.

Dalle 12:40 hanno bloccato la Roma – Fiumicino per più di un'ora, ovvi disagi per chi e dovuto arrivare all’aeroporto.

Nel mirino della protesta i ritardi, già denunciati nelle scorse settimane, nell’invio all’Inps delle liste dei lavoratori in cassa integrazione. Ritardi che stanno impedendo l’erogazione del trattamento economico.

Dopo aver presidiato l’ufficio amministrazione Alitalia, i manifestanti hanno bloccato la viabilità in ingresso all’aeroporto.

Intorno alle 14:00 l’intervento della polizia –senza che ci sia stata la necessità di effettuare delle cariche - ha sciolto il blocco. Ma dalla nuova alitalia i dipendenti non hanno ancora ricevuto alcun chiarimento.

E’ stata siglata nel tardo pomeriggio del 12 febbraio, la convenzione tra Unicredit Banca di Roma, Regione Lazio e Unionfidi Lazio per rendere operativa già da lunedì prossimo l’anticipo della cassa integrazione per i lavoratori ex Alitalia.

“Essere sempre vicini alle esigenze del territorio – afferma Alessandro Cataldo, direttore generale UniCredit Banca di Roma – è la missione sociale della banca. Capacità di ascolto e velocità di esecuzione sono gli elementi messi in campo per rispondere prontamente all’appello dei lavoratori. Per questo motivo abbiamo risposto con entusiasmo a questa iniziativa della Regione Lazio di cui da sempre siamo partner di riferimento. La vicenda Alitalia, soprattutto sul territorio laziale, ha creato non pochi problemi ai dipendenti di aziende in difficoltà e poter far fronte nell’immediato ai ritardi della burocrazia fa parte dei doveri sociali di chi di mestiere fa la banca.
L’iniziativa segue altre operazione di responsabilità sociale che il Gruppo bancario ha messo in campo a livello nazionale, come Insieme 2009 un progetto di sostegno alle famiglie in difficoltà nel pagamento della rata del mutuo.
Come anticipato dal governatore Marrazzo nei giorni scorsi, i lavoratori in cassa integrazione potranno ottenere l’anticipo delle somme cui hanno diritto rivolgendosi agli sportelli di Unicredit Banca di Roma”.
Si tratta di un finanziamento fino ad un importo massimo di 3.000 euro erogabile in giornata con la semplice esibizione di un documento di riconoscimento e della lettera di collocazione in Cassa Integrazione.
Tutte le attività di comunicazione all’INPS vengono svolte a cura della Banca per il tramite dell’Alitalia mediante uno specifico flusso informatico predisposto per l’occasione, senza nessun adempimento quindi per i richiedenti.

L’iniziativa è stata guidata dall’assessorato regionale al Lavoro e ha coinvolto Unionfidi Lazio, in qualità di garante dei lavoratori, e Unicredit Banca di Roma come istituto disponibile ad erogare quanto necessario per sostenere concretamente un territorio che ha subito più di ogni altro le conseguenze del passaggio da Alitalia a Cai”. 

[12-02-2009]

 
Lascia il tuo commento