Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Casilina, uomo bruciato in strada

ricoverato per ustioni sul 90% del corpo

Un 42enne pregiudicato originario di Napoli ma residente da tempo a Roma è ricoverato in gravi condizioni per ustioni sul 90% del corpo. L'uomo, ai primi soccorritori, ha riferito di essere stato aggredito e cosparso di benzina da quattro persone che gli hanno dato fuoco e sono fuggite.

È successo poco prima delle 2 in strada, in via Casilina, all'altezza del civico 176. I carabinieri che indagano, devono accertare se le cose siano andate così o se l'uomo si sia dato fuoco volontariamente. Accanto al corpo sono state trovate due bottiglie, una ancora piena di benzina.

L'uomo verrà trasferito nel reparto grandi ustionati dell'ospedale Cardarelli di Napoli. Si chiama Antonio Landolfi. Il 42enne presenta ustioni di secondo e terzo grado ed è attualmente intubato. Il trasferimento in eliambulanza nell'ospedale campano si è reso necessario per mancanza di posti nel centro ustionati del Sant'Eugenio di Roma.

E potrebbe rivelarsi importante la testimonianza di un giovane che, la scorsa notte, affacciato alla finestra di casa, ha visto arrivare Antonio Landolfi in via Casilina, alla periferia di Roma, dove poco dopo è stato trovato avvolto dalle fiamme.

Il giovane ha raccontato di aver visto "quell'uomo arrivare verso le due, da solo. Poi, poco dopo, ho visto che le fiamme gli avevano avvolto le gambe e mezzo busto". "Prima non avevo sentito grida, nè avuto sentore di una colluttazione", ha spiegato il giovane.

I carabinieri, intanto, continuano a lavorare per cercare di ricostruire cosa Landolfi abbia fatto martedì. Di certo c'è una visita in una banca del centro di Roma dove ha cambiato alcuni assegni. Il direttore della banca lo avrebbe visto molto agitato, soprattutto perché, gli avrebbe confidato Landolfi, i soldi servivano per pagare le cure di un figlio molto malato.

[11-02-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia