Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Dalai Lama a Roma

conferita la cittadinanza onoraria

Il Dalai Lama e Gianni Alemanno

E’ diventato cittadino romano onorario, perché – come ha spiegato il sindaco Gianni Alemanno- il Tibet e la sua pecifica lotta di libertà sono preoccupazioni che non hanno confine e per affermare una rivolta morale all’oppressione e all’ingiustizia.

Lui è il XIV Dalai Lama, massimo capo spirituale del buddismo, già premio Nobel per la pace nell’89 per la resistenza non violenta contro la Cina. Lui, che ha detto di rimanere sempre un semplice monaco, ringrazia perché con questo gesto simbolico il popolo tibetano sa di essere meno solo. Ha poi riafferto alcuni principi universali di pace, liberta’, autodeterminazione e speranza. Impegni per lui stesso, indicazioni per gli altri, da seguire indipendentemente dalla propria fede.

Il Dalai Lama, il sindaco Gianni Alemanno e il presidente del consiglio comunale Marco Pomarici si sono poi affacciati dal balcone del Campidoglio per salutare i cittadini romani e tibetani riuniti sulla piazza in occasione della cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria. Il Dalai Lama ha rivolto un messaggio di pace ai presenti e ha tenuto a "ringraziare i romani per la loro vicinanza al popolo tibetano. Speriamo - ha detto - di rivederci presto". Il sindaco, che ha indossato la Kata, la sciarpa di seta che i tibetani donano ai loro ospiti in segno di  benvenuto, ha accompagnato il Dalai Lama fino a piazza del Campidoglio.

[09-02-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia