Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Uccise studente in via Nomentana

16 anni al pirata della strada

l'auto di Rocco Trivigno dopo l'incidente

Sedici anni di reclusione è la pena inflitta dalla III Corte d'Assise a Ignatiuc Vasile, il 23enne moldavo che la notte del 18 luglio scorso, alla guida di un furgone rubato, travolse un'auto all'incrocio tra via Nomentana e viale Regina Margherita provocando la morte di Rocco Trivigno, 20 anni, e ferendo la sorella Valentina di 22 e Nicola Telesca di 25 che erano a bordo con il ragazzo.

Il pm Nicola Maiorano aveva sollecitato una condanna a 22 anni per omicidio volontario e lesioni gravissime. L'incidente avvenne in quanto il moldavo stava correndo per sfuggire alla polizia che lo aveva intercettato in viale Liegi passando con tutti i semafori rossi fino a quando, all'incrocio tra via Nomentana e viale Regina Margherita, travolse l'auto con a bordo i ragazzi. Vasile fu arrestato nella nottata, dopo che una volta sceso dal mezzo il pirata tentò una seconda fuga a piedi. L'incrocio dove è avvenuto l'incidente è lo stesso dove  lo scorso 22 maggio morirono Flaminia Giordani e Alessio Giuliani, i due fidanzati a bordo di uno scooter travolti da un  pirata della strada, Stefano Lucidi, che non aveva rispettato il rosso. Lucidi è già stato condannato nel novembre scorso a dieci anni di reclusione dal gup Marina Finiti con rito abbreviato.

[07-02-2009]

 
Lascia il tuo commento