Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Aumentare i militari in città?

ma costano più dei poliziotti

Risse, rapine, stupri. La cronaca fa paura e contro il timore cresce la richiesta di divise in strada. Il Presidente del Consiglio, per far sentire le persone più sicure, pensa ad incrementare il numero di militari in servizio di pattugliamento in città.
Ma i soldati in strada sono la soluzione più logica per affrontare il problema? Un militare in strada costa molto di più di un poliziotto, non ha la stessa specializzazione e distoglie l’impegno dalla sua principale missione.  

Gli stipendi dei soldati e dei poliziotti equivalgono nelle rispettive funzioni, ma se ad un militare viene affidata un incarico speciale riceve un indennità che fa crescere lo stipendio medio mensile di un caporale da 1200 a 1800 euro.

In un momento così critico per le casse dello Stato, nel quale si progetta un taglio di 41mila unità nelle forze armate e mancano i soldi per assumere nuovi agenti, l’operazione appare del tutto controcorrente.
Con 170 milioni in finanziaria si possono assumere 4500 poliziotti in un anno, mentre per i 30mila soldati annunciati da Berlusconi si spenderebbero 640 milioni l’anno di soli oneri aggiuntivi.

I 3000 soldati che da agosto pattugliano le città italiane hanno percepito 56 milioni per gli stipendi. Loro stanno per terminare la missione speciale e al Paese resta una carenza organica tra le forze dell’ordine superione al 10%.                                                                                

[27-01-2009]

 
Lascia il tuo commento