Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendio a Garbatella

ustionati padre e figlio

Un incendio di grandi proporzioni è divampato in un appartamento al 3° piano di una palazzina alla Garbatella, in via Guglielmo Massaia, 37. Due persone, padre e figlio, sono state tirate in salvo. Entrambi ustionati, sono stati trasportati al Sant'Eugenio.

"Mio fratello Gabriele ha problemi psichici da circa 15 anni, è in cura da tempo da uno psichiatra a l'Aquila e con la morte di mia madre si sono aggravati ulteriormente. Penso che si sia addormentato con la sigaretta accesa e ubriaco". A parlare è una delle sorelle di Gabriele, uno dei due ustionati insieme al padre dell'appartamento di via Massaia 37 per un incendio avvenuto stamani intorno alle 10.30.

La donna chiacchierando nell'androne del palazzo con gli altri inquilini ha l'aria rassegnata e racconta: "I rapporti tra mio padre e mio fratello sono pessimi, una sorta di cane e gatto. Io vengo qui ogni giorno pur lavorando fino alle 5 del pomeriggio, ma purtroppo non posso fare di più ed anche mio padre, dopo la morte di mia madre, non esita a ripetere che è stanco di vivere". La signora, che racconta di una visita di un altro parente nell'appartamento poco prima dell'incendio e che avrebbe trovato tutto in ordine, dà delle responsabilità alla legge perché ritiene che il fratello debba essere ricoverato in una struttura psichiatrica. "La nostra legge purtroppo - aggiunge la signora - stabilisce che il malato debba andare volontariamente nelle strutture.

Anche quando mio fratello sta male e chiamiamo il 118 deve salire sull'ambulanza con le proprie gambe. Tra l'altro dopo due giorni lo rispediscono a casa. Quindi a quanto pare - conclude la signora - è giusto che rimanga a casa a fare danni". Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno spento l'incendio divampato dalla camera da letto. Bisognerà accertare la causa dell'incidente ma pare sia esclusa la fuga di gas.

[26-01-2009]

 
Lascia il tuo commento