Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Museo della Shoah

Veltroni ritira le dimissioni

Walter Veltroni rimane membro del cda della Fondazione Museo della Shoa. Lo ha deciso oggi accogliendo la richiesta della Fondazione di ritirare le sue dimissioni e di rimanere in carica nel pieno delle sue funzioni.

Si conclude così una vicenda iniziata quattro mesi fa, all’indomani di alcune dichiarazioni rilasciate dal sindaco Alemanno sul fascismo e le leggi razziali; dichiarazioni che suscitarono polemiche, poi ridimensionate dalle parole pronunciate dallo stessoprimo cittadino in occasione del viaggio ad Auschwitz.

A settembre Veltroni mandò una lettera al comitato per il Museo della Shoàh spiegando di non essere disposto a restare nello stesso organismo insieme a chi conserva ambiguità circa il giudizio sul fascismo; seguirono dei chiarimenti da parte di Alemanno e del presidente della Camera Fini.

Ora, con un’altra lettera indirizzata a Leone Paserman, presidente della Fondazione, Veltroni spiega di voler credere nel “clima di tolleranza, di dialogo e di civile confronto che negli ultimi anni è stato un tratto prezioso e distintivo di Roma e della sua comunità cittadina” aggiungendo di voler “proseguire il cammino iniziato insieme”.

“Bene, adesso voltiamo pagina – ha commentato il sindaco Alemanno – è importante che ci sia uno sforzo comune di tutte le istituzioni e di tutte le forze politiche”.

Intanto domani arriverà in Campidoglio la delibera che prevede il finanziamento di 13 milioni di euro per la realizzazione del Museo in memoria dell’Olocausto, che si aggiungono a 16 milioni già stanziati sotto l’amministrazione Veltroni.
E la polemica è scoppiata anche sul finanziamento: secondo il leader della Destra Francesco Storace la realizzazione del Museo rappresenta uno sperpero di denaro; alle accuse ha risposto ieri lo stesso Alemanno spiegando che l’amministrazione ha il dovere di preservare la memoria.

[21-01-2009]

 
Lascia il tuo commento