Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

650 kg di hashish nascosti nel tir

arrestato dalla finanza spagnolo di 43 anni

Traffico internazionale di stupefacenti, di questo dovrà rispondere un cittadino spagnolo di 43 anni sorpreso dagli uomini della Guardia di Finanza di Civitavecchia con 650 kg di hashish nascosti in un doppio fondo di un autocaravan.

Teatro  dell’operazione e’ stato, ancora una volta, lo scalo portuale della cittadina laziale, Civitavecchia.

Da qualche anno ormai il porto di Civitavecchia si è confermato un’importante snodo marittimo, non soltanto per il movimento di merci e passeggeri, ma anche per l’introduzione di quantitativi di stupefacenti provenienti, nella maggior parte  dei casi, dalla penisola Iberica.

I finanzieri hanno individuato, tra le centinaia di passeggeri e automezzi sbarcati dalla M/N “CRUISE ROMA” proveniente da Barcellona, un autocaravan. All’interno dell’ autocarro era abilmente nascosto il prezioso carico di droga. All’interno del cassone posteriore, in un vano ricavato nella parte sottostante una cuccetta, sono stati ritrovati 43 pacchi contenenti, in totale, 650 kg di hashish.

Il doppiofondo era abilmente nascosto, al di sotto di una botola sigillata ed avvitata e coperta da uno strato di moquette saldamente incollata sul cassone. La droga era stata confezionata in modo tale da trarre in inganno il fiuto dei cani antidroga. Ciascun panetto era avvolto da numerosi strati di cellophane, nastro adesivo e carta stagnola.

L’ingente quantitativo di droga sequestrato, secondo le informazioni in possesso degli investigatori, sarebbe dovuto giungere sul mercato della capitale. Qualora la droga avesse raggiunto le piazze di smercio, il guadagno per l’organizzazioni  criminale sarebbe stato molto proficuo, si parla di oltre 3.000.000 di euro.
 
TAG: droga - finanza
 

[14-01-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE