Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Primo volo ''nuova'' Alitalia

disagi e ritardi per i passeggeri

Tra ritardi e proteste decolla da Palermo, sulle ali di un Airbus 320 AirOne, la nuova Alitalia. Il volo, partito alle 6.30, con venti minuti di ritardo e atterrato all'aeroporto di Roma Fiumnicino alle 7.25 e segna il battesimo della nuova compagnia italiana.

E a fare le spese dei primi tagli dei voli sono stati anche molti cittadini. All'aeroporto di Fiumicino i voli della nuova Alitalia continuano a partire regolarmente, sia pure con alcuni ritardi. In particolare gli intercontinentali per Caracas (AZ 686 con 214 passeggeri, di cui 19 in business), per Miami (AZ 630 con 110 passeggeri), per New York (AZ 608, 93 passeggeri, di cui 3 in business) e per Toronto (AZ 650, 120 passeggeri) fanno segnare ritardi per ora fino a quasi due ore per "controlli tecnici". Ma anche alcuni voli nazionali ed europei, come quelli diretti a Reggio Calabria, Verona, Palermo, Firenze, Ginevra, Madrid e Londra, registrano attese tra 40 e oltre un ora e mezza. I collegamenti con Milano, invece, subiscono i contraccolpi delle manifestazioni sindacali a Malpensa e Linate.

Per quanto riguarda le pulizie a bordo dei velivoli Alitalia, la situazione dei 120 addetti ex AZ Airport si è sbloccata stanotte quando le rappresentanze sindacali hanno ottenuto la loro assunzione, con contratto Assoaeroporti e a tempo indeterminato, da parte della società N.A.S. (National Airport Service).

Intanto davanti all'imbarco equipaggi dell'aeroporto di Fiumicino è in corso una protesta del personale delle cooperative addette al trasporto equipaggi Alitalia, circa 200 persone. Questi lavoratori manifestando poiché sostengono che "la nuova Alitalia ieri sera alle 21 ha comunicato che da oggi non eravamo più in servizio ed ha provveduto a sostituirci già da questa mattina con altre cooperative".

Si è concluso invece intorno alle 13:50, all'aeroporto di Fiumicino il corteo di protesta organizzato dal sindacato autonomo Sdl.

Nella parte conclusiva della manifestazione, i circa 200 partecipanti hanno sostato a lungo fuori l'aerostazione Arrivi, all'altezza dell'ingresso del varco equipaggi, dove al megafono si sono alternati vari sindacalisti, e dove c'era stato il congiungimento con gli addetti della cooperativa S.A.R. che da oggi non trasportano gli equipaggi Alitalia con le proprie navette.
 
 

[13-01-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE