Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Abusivismo edilizio

Lazio seconda regione per numero di violazioni

La penisola è più che mai la patria dell’abusivismo edilizio. Le costruzioni abusive, in Italia, sono circa un  milione e mezzo, il Lazio è la seconda regione per le violazioni commesse, seconda solo alla Campania.

Si tratta di case sconosciute alle mappe catastali, e quindi al Fisco, scoperto solo grazie all’incrocio dei dati cartacei, spesso non aggiornati, con quelli elaborati grazie alle immagini dall’alto, che hanno scandagliato periferie cittadine, campagne e litorali.   

La causa di questo fenomeno? I poteri delle ecomafie che speculano da anni sulle zone protette. Non sono tanto le infrazioni commesse da semplici cittadini a preoccupare. Se decenni fa si costruiva , anche abusivamente, per necessità, oggi lo si fa per interesse e non solo al Sud. Al  Nord sono frequentissimi i casi di opere di completamento, come verande e sottotetti.

Nella classifica delle violazioni, che vede in testa la Campania e poi il Lazio, è Rieti la provincia laziale più indisciplinata. L’agenzie per il territorio non ha ancora terminato il censimento, siamo circa al 75% e i dati finali si avranno entro la fine dell’anno, ma gli esperti non hanno dubbi , è difficile sradicare il fenomeno, spesso  non combattuto a fondo da alcuni amministratori locali perché, in alcune zone, contrastare gli abusi edilizi vuol dire perdere voti.      

[12-01-2009]

 
Lascia il tuo commento