Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
liberamente
 
» Prima Pagina » liberamente
 
 

L'importanza delle relazioni

Le vacanze e le feste sono finite e la maggior parte di noi ha ripreso con regolarità il lavoro insieme alle vecchie abitudini.

Si può stare in famiglia o trascorrerle fuori, comunque sia io ho sempre visto questi giorni di festa come un momento per riallacciare rapporti con parenti ed amici che durante l’anno non riesco a sentire o a vedere. E’ bello raccontare le proprie vite dal punto in cui ci eravamo lasciati l’anno prima, sapere gli sviluppi o gli eventuali cambiamenti. E’ bello non dimenticarci delle persone alle quali vogliamo bene. E’ bello sapere che ci sono persone che non si dimenticano di noi e ricevere messaggi o chiamate che non ci aspettavamo.
Capita di conoscere gente nuova e di rimanere sorpresi dal loro atteggiamento pieno di rispetto e di amicizia. E’ importante tornare a casa e pensare che la nostra vita è stata arricchita da tutto questo.

Ma cosa sono le relazioni se non un saggio confronto con noi stessi?
Cosa saremmo noi se non avessimo relazioni?
Attraverso gli occhi dell’altro possiamo vedere chi siamo davvero.
Conoscere, condividere, ritrovarsi, sono tutte emozioni che ci aiutano a capire meglio cosa siamo e di quanto è importante relazionarsi con persone diverse da noi e dal nostro modo di vedere le cose..

Queste sono le relazioni che ci fanno sentire amati.

Ci sono relazioni che offrono sensazioni nuove e diverse che dovranno essere alimentate per farle crescere; ci sono quelle vecchie e familiari che sappiamo non finiscono mai; ci sono quelle che sollevano un sacco di domande e che ci danno buoni consigli, sono le persone che ci aiutano e riflettere; quelle che ti portano in parti inaspettate, dove non avresti mai pensato di andare e dove non vorresti più tornare; quelle che ti portano lontano dal punto di partenza e quelle che ti riportano indietro nel tempo.

Sarebbe bello se il Natale non arrivasse una volta all’anno, se ci fossero più riunioni familiari a cui partecipare, persone con le quali scambiarsi abbracci e baci, e ritrovarsi tra sorrisi e strette di mani. Ovviamente tutto questo dipende da noi, dalla nostra volontà e dall’amore che siamo pronti a donare. Anche se non siamo abituati a questo, credo che dovremmo sforzarci a guardare la nostra vita oltre noi stessi, perché così la nostra vita sarà migliore.
Perché la vita è migliore solo se riusciamo a circondarci di persone che amiamo.

Le relazioni ci abituano a manifestare i nostri sentimenti verso gli altri, per superare la nostra pigrizia e non chiuderci a ogni relazione con l’esterno.
E’ un modo per essere uniti in un momento in cui mondo è diviso tra guerre e politica.

scrivete a: alessandrascortichini@yahoo.it 

 

 

[12-01-2009]

 
Lascia il tuo commento