Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lavoro nero a Roma

aumentano le denunce

Sono italiani 80 lavoratori in nero su 100. Il dato, sorprendente, è emerso dal rapporto sui controlli svolti dalla guardia di finanza nel 2008. Operai, manovali, piastrellisti e falegnami, categorie in cui il sommerso è in forte aumento.

1.020 le denunce delle fiamme gialle nello scorso anno, contro le 663 del 2007, con un proccupante +53% 781 italiani: romani, delle province del Lazio o emigrati dal sud Italia. Seguono i rumeni 95, e poi polacchi e bulgari.  

Sono stati 1.787 i lavoatori irregolari intercettati, non completamente a nero, ma sulla cui posizione sono state riscontrate varie irregolarità.

Lavoratori giovani,  perlopiù tra i 20 e i 40 anni, impegnati in turni estenuanti dalle 8 alle 12 ore al giorno, per paghe dai 50 a 100 euro.

Senza assitenza sanitaria, contributi e ferie. Soprattutto, in condizioni di sicurezza insufficienti, che ne mettono a rischio ogni giorno l’incolumità.

[07-01-2009]

 
Lascia il tuo commento